Grata Thunberg al World Economic: voglio che sentiate la paura che sento io ogni giorno

Dopo Coop 24, la ragazzina svedese, si è recata a Davos, in Svizzera, per parlare del cambiamento climatico.

658
Climate activist Greta Thunberg attend a session of the World Economic Forum in Davos, Switzerland, Friday, Jan. 25, 2019. (AP Photo/Markus Schreiber)

Lasciò tutti di stucco quando fece il suo discorso a Cop 24 a Katowice in dicembre. Greta Thunberg, la ragazzina svedese di 16 anni che ha sbalordito il mondo intero, sta continuando la sua opera di sensibilizzazione contro il cambiamento climatico e per questo si è recata a Davos, in Svizzera, per parlare ai potenti del World Economy che ogni anno organizza incontri tra esponenti della politica e dell’economia per discutere di varie tematiche di interesse internazionale tra le quali anche l’ambiente.

Ieri Greta ha di nuovo incantato la platea che è rimasta ad ascoltarla in silenzio. Voglio che entriate in panico, voglio che sentiate la paura che sento io ogni giorno. Voglio che prendiate atto del fatto che la nostra casa è in fiamme, perché questo è ciò che sta accadendo.”

La ragazzina affetta da sindrome di Asperger, continua a commuovere il mondo per la sua tenacia.  La giovane attivista ha affrontato un viaggio di 65 ore in treno pur di non utilizzare l’aereo, portando con se un cartello con la scritta sciopero della scuola per il clima. Ogni venerdì infatti, Greta non va a scuola e picchetta il parlamento svedese con il suo cartello per chiedere un’azione incisiva e immediata per risolvere il problema del surriscaldamento globale. 

“Dobbiamo iniziare a ridurre le emissioni del 15% ogni anno per mantenere sotto i 2 gradi di riscaldamento” -ha avvisato Greta. L’attivista pensa che il cambiamento debba arrivare anche da ciascuno di noi e per questo motivo lei e la sua famiglia seguono una dieta di tipo vegetale (primo metodo per ridurre i gas serra). “Ogni giorno scompaiono dal nostro pianeta 200 specie animali. Dobbiamo dare importanza agli accordi presi a Parigi con le Nazioni Unite”. Queste parole Greta le disse anche a cop 24, ecco qui il suo discorso integrale: 

 

LASCIA UN COMMENTO