E’ strage di conigli del parco di Forlì: lasciati senza cibo e uccisi a fucilate senza pietà

I conigli simbolo del parco di Forlì stanno morendo sotto le fucilatte ordinate dal Comune. Una strage senza senso per non vaccinare.

19780

“Sopprimere conigli è emergenza o normalità per il comune di Forlì? lasciati proliferare senza vaccinarli o sterilizzarli per poi spendere soldi pubblici per finanziare sistematicamente le crudeli soppressioni giustificate da dubbiosissime epidemie di mixomatosi,sono indignato sia come animalista sia come contribuente”. E’ lo sfogo di un animalista, Leon Campitelli, che da tempo sta seguendo la sconcertante vicenda della strage dei conigli del Parco Franco Agosto di Forlì.

Il comune di Forlì ha parlato di piano di contenimento dei conigli. Piovono i piani di contenimento di ogni sorta di animale, lupi, nutrie, ungolati e ora i conigli. Mai avremmo pensato che si arrivasse a provocare uno sterminio di animali che ormai da tempo sono considerati come affettivi e che siamo abituati a vederli integrati nelle famiglie italiane mentre giocano con i bambini. Cosa è accaduto? I conigli del parco, dal 2012 sono stati colpiti da una malattia, la mixomatosi, patologia trasmettibile da zecche e zanzare ai conigli ma non rappresenta alcun pericolo per l’uomo.

LEGGI ANCHE:  Il cane ormai mangiato dalle mosche, riprende a vivere grazie ad Animals Aid India

La soluzione per arginare il problema c’è ed è semplicissima e cioè la vaccinazione dei famosi conigli che rapppresentavano un’icona nel parco di Franco Agosto. Invece come sempre il rimedio è atroce: sparare a freddo malgrado gli occhi dolcissimi e innocenti di questi animali chiedano pietà. Nel video pubblicato su Facebook, da Roberto Quarneti, una ragazza guarda da dietro da dietro la recinzione, quello che è l’inizio di una vera e propria mattanza e urla disperata ai cacciatori di fermarsi. C’è chi prende gli animali a calci e chi li schiaffeggia è un orrore che non trova logica.

Nel video l’assessore del comune di Forlì Sara Samori, parla di una soppressione all’insegna del benessere animale. Spunta anche un vigile che paragona i conigli ai moscerini uccisi con il parabrezza. Sembra un film di fantascienza, al limite del surreale. E’ partita intanto nel web la petizione che vi invitiamo a firmare in massa. Fermiamo subito la strage dei conigli di Forlì.

 

LASCIA UN COMMENTO