Cane attende davanti l’ingresso dell’ospedale l’arrivo del proprietario morto cinque mesi fa

Ogni giorno il cane fedele si reca in ospedale e attende che il suo proprietario, cinque mesi dopo essere stato pugnalato a morte

618

Brasile – Le foto strazianti mostrano un cane che da cinque mesi attende fuori dall’ingresso di un ospedale di San Paolo in Brasile per aspettare il suo proprietario dopo che è stato ucciso.

Il cane, di cui non si conosce il nome, è arrivato all’ospedale Santa Casa de Novo Horizonte nello stato di Sao Paolo, in Brasile, a ottobre. Quella notte ha inseguito l’ambulanza che trasportava il suo proprietario per molti chilometri fino a quando non è finalmente arrivato alle porte dell’ospedale ma purtroppo da quel posto il suo amico umano non è più uscito.

L’animale apparteneva a un senzatetto di 59 anni che è stato pugnalato in una brutale lotta di strada a Novo Horizonte. Secondo quanto riportato i media locali, l’uomo è deceduto subito dopo l’arrivo al pronto soccorso.

A cinque mesi dalla sua terribile morte, il cane del senzatetto ha continuato ad aspettarlo davanti all’ospedale. Il personale medico ha preso il cane sotto la sua ala, dandogli tutto il necessario per sopravvivere. Gli vengono regolarmente somministrati cibo e acqua, e lo staff è persino riuscito a trovare un canile locale, a 3 km dall’ospedale, disposto a prendersi cura di lui.

Alla fine i lavoratori del canile si sono presentati per portare via il cane. Ma quando stava per essere adottato da un nuovo proprietario, gli operatori ospedalieri sono rimasti sbalorditi nel vedere il cane tornare in ospedale poco dopo, fuggito dal canile. 

La storia dell’animale è diventata virale sui social media dopo che una donna del posto, Cristine, ha condiviso le sue foto su Facebook. “Abbiamo molto da imparare dagli animali”, -ha detto . “Questo cane rimane ogni giorno alla porta dell’ospedale Santa Casa de Novo Horizonte in attesa che il suo amico per la vita ritorni. E’ vero che aspetta invano il suo tempo, ma l’amore che prova per il suo proprietario rimane eterno.” 

LASCIA UN COMMENTO