Si riduce il bosco in Indonesia a causa dello coltivazioni per l’olio di palma e una tigre attacca un uomo

Giacarta - Un uomo indonesiano è stato sbranato a morte da una tigre di Sumatra in un villaggio sperduto.

149

Lo hanno riferito ieri le autorità e si tratterebbe del secondo attacco mortale di quest’anno. Yusri Effendi, 34 anni, è stato ritrovato con ferite mortali al collo da parte dei compagni di lavoro e degli abitanti dei villaggi locali nella provincia di Riau, sull’isola di Sumatra, sabato sera.

La vittima stava lavorando alla costruzione di un edificio nel villaggio di Tanjung Simpang quando la tigre ha iniziato ad aggirarsi intorno al cantiere. Diverse ore dopo aver visto per la prima volta il grosso felino, Effendi ei suoi tre compagni di lavoro – pensando che la tigre se ne fosse andata sono scesi dall’impalcatura solo per trovarsi faccia a faccia con l’animale a poca distanza.

I colleghi di Effendi, tutti sopravvissuti all’incidente, hanno riferito alle autorità che si erano sparpagliati per sfuggire all’animale, ma la vittima non è stata fortunata. Un gruppo di ricerca ha trovato la vittima incosciente sul bordo di un fiume poco tempo dopo, hanno detto le autorità.

“Quando hanno aperto i suoi vestiti, hanno visto una ferita aperta sul suo collo”, -lo ha riferito l’agenzia per la conservazione di Riau in un comunicato.

I conflitti tra umani e animali sono comuni in Indonesia, in particolar modo nelle aree in cui la radura della foresta pluviale viene rasa al suolo per far posto alle piantagioni di olio di palma. Questo metodo errato di abusare del territorio, sta distruggendo gli habitat degli animali portandoli ad avanzare a stretto contatto con le persone.

Per tutta risposta, gran parte della popolazione sella prende in modo insensato con gli animali. All’inizio di questo mese, i locali del villaggio di Hatupangan nel nord di Sumatra hanno sventrato una tigre di Sumatra e poi hanno appeso il grande felino da un soffitto dopo che ha attaccato un paio di abitanti del villaggio.

Le tigri di Sumatra sono considerate in pericolo di estinzione dal gruppo di protezione dell’Unione internazionale per la conservazione della natura, con 400-500 unità rimaste in libertà.

 

LASCIA UN COMMENTO