Yulin inizia domani: la Cina si ciberà di carne di cane e di gatto accompagnata da vino di ciliegie

Dai 10.000 ai 15.000 cani finiranno nello stomaco dei commensali del festival di Yulin.

5221

Purtroppo anche quest’anno inizia in Cina l’evento condannato in tutto il mondo che nessuno riesce a fermare. Conosciuto come il festival del Lychee (vino di ciliegie) e della carne di cane, la triste ricorrenza vedrà gli amati animali uccisi in modo brutale e crudele. Cotti vivi nel festival che durerà dal 21 al 30  giugno, moltissimi cani soprattutto rubati, saranno trasformati in cibo. L’evento è stato condannato in tutto il mondo, dalle associazioni animaliste che ne chiedono da sempre la messa al bando.

Vi sono tre principali aree dove avviene la macellazione del cane. Si tratta di Jiangsu, Jilin e Guangdong. Luoghi noti anche per i molteplici furti di cani di proprietà.

Ma i cani non vengono mangiati solo in occasione della triste e famosa festa della carne di cane. La ONG infatti riporta dati che fanno rabbrividire. Ogni anno anno in Cina, vengono mangiati oltre 10 miolioni di cani ma anche gatti. Per fortuna grazie all’azione degli attivisti e alla loro opera di sensibilizzazione i dati sono in diminuzione. Grazie ai volontari, ogni anno vengono salvati centinaia di cani. I camion carichi di cagnolini ingabbiati, vengono fermati con la scusa di assenza dei permessi legali di trasporto e di mancata certificazione che attesti la salute dei cani. 

In questo video viene documentato il salvataggio di più di 1.000 cani

I cani trasportati nei camion sono stipati in gabbie strette e fatiscenti, senza cibo e acqua. Molti muoiono durante il trasporto per lo stato di grave sofferenza. Il consumo di questi amati d’affezione per uso alimentare, è pericoloso per la trasmissione della rabbia all’uomo. La cosa sembra non turbare il popolo del sol levante e malgrado le pressioni mondiali, anche quest’anno per il festival della carne di cane, in molti si riempiranno la pancia di coloro che chiamiamo i “migliori amici dell’uomo” ma che proprio dall’umano verranno traditi per l’ennesima volta. 

LASCIA UN COMMENTO