Taglia di mille euro sui torturatori di Fuego, il cagnolino seviziato con il fuoco

Cinque pensionate si sono unite e hanno posto una taglia di 1.000 euro a chi darà nuovi indizi per trovare i colpevoli.

2345

Sassari – Se da un lato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, rilanciando la notizia ANSA con un tweet, chiama “Bastardi” i torturatori che a Sassari hanno seviziato col fuoco un cagnolino, ritrovato agonizzante sul ciglio di una strada nel quartiere residenziale, dall’altro spunta una “taglia” da mille euro sui responsabili delle torture. La somma, come riporta La Nuova Sardegna, verrà offerta a chiunque sia in grado di fornire informazioni utili per identificare gli aguzzini di Fuego, il nome dato al meticcio che è ancora ricoverato all’ospedale didattico veterinario dell’Università di Sassari.

Ai canili della zona e alla stessa clinica sono arrivate decine di disponibilità all’adozione dello sfortunato meticcio.

Nessuna novità, invece, dalle indagini affidate dalla polizia locale. Da qui l’iniziativa del gruppo di cinque pensionate che si dicono pronte a elargire la somma in denaro per risalire ai torturatori. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO