Elefante usato per le escursioni turistiche in India, collassa al suolo per le troppe percosse

Gli elefanti usati per i turisti vengono maltrattati per tutta la vita. Alcuni muoiono per le troppe percosse.

508

L’unico modo per costringere gli elefanti a farsi cavalcare o a eseguire degli esercizi, è attraverso la  violenza e il dominio. Quindi non deve sorprende quando scattano e contrattaccano per ribellarsi. Innumerevoli esseri umani e altri animali hanno subito ferite e persino sono stati uccisi a causa di queste crudeli attrazioni turistiche.

Un video pubblicato su Twitter a fine marzo che mostra dei gestori in Kerala, India, mentre abusano di un elefante in cattività, ha scatenato l’indignazione online ed è facile capire il perché. Nel filmato più  gestori usano bastoni lunghi e pesanti per percuotere l’elefante incatenato.

Il pachiderma è talmente esausto e dolorante che crolla a terra stremato. I conduttori continuano a batterlo, colpendo le gambe dell’elefante, mentre la sua testa cade a terra. Un colpo dopo l’altro, anche quando l’animale giace immobile sul terreno. Questo tipo di crudeltà è la norma per gli elefanti utilizzati nell’industria del turismo. Sono costretti a farsi cavalcare senza mai fermarsi oppure sono botte e tante. Ma aiutarli è facile: non salire mai su un elefante e non prenotare mai un’escursione che coinvolga animali in cattività.

LASCIA UN COMMENTO