Ritrovato morto Kuma il cane amico dei bambini: è stato ucciso a bastonate in testa

Era sparito da due settimane e ora il suo corpo in decomposizione, è stato trovato sotto un mucchio di rovi.

1260

Brescia – Lo hanno bastonato con violenza fino a farlo morire. Di Kuma si erano perse le tracce il 28 luglio, giorno in cui il dolcissimo pastore tedesco, non si è visto come sempre accadeva, al centro equestre Maneggio San Michele di Bassano Bresciano. Il suo corpo è stato ritrovato morto sotto un mucchio di ramaglie e foglie secche non lontano dalla cascina in cui abitava con la sua proprietaria Alessia Arcura. In una video intervista dell’emittente TV Telecolor la donna racconta la sua disperazione e chiede giustizia:

Appena il cane era sparito, Alessia aveva denunciato alle autorità la sua scomparsa, ma il pastore tedesco sembrava sparito nel nulla. “Ora chiedo giustizia per Kuma” – dice con un filo di voce la donna- “per lui e per tutti gli animali che vengono maltrattati, non riesco a capire tutto questo odio e violenza. Comunque avevamo ricevuto delle minacce in passato e ho una mia idea su chi possa essere stato.”

Il lugo del ritrovamento di Kuma

Il cane era super amato dai bambini che venivano al campus proprio per giocare e coccolare il loro grande amico Kuma. Le mamme ora non sanno nemmeno come giustificare una morte così atroce, temono di scioccare i bimbi che non si danno pace per la sua scomparsa. Sono centinaia i biglietti e disegni lasciati al maneggio dai bambini dal giorno della sua scomparsa. 

“Mi manchi tanto e anche a quelli del maneggio,” le ha scritto in una dedica una bimba che si è disegnata accanto al suo amicone Kuma con la bicicletta come quando andava a trovarlo,- “ci piaceva tirarti la palla, farti le coccole e inseguirti, tu eri la mascotte del maneggio, ci manchi.”

Straziante anche il bigliettino disperato di una bimba piccolissima che non si da pace e invoca Dio:

Ora Alessia Arcura, spera che le indagini facciano il loro corso per poter smascherare il colpevole per un gesto così vile e crudele verso un cane buonissimo che ha dato tanto amore a tutti ma che si imbattuto nell’odio di un essere spregevole che probabilmente non pagherà mai abbastanza.

Se i sospetti ci sono, pretendiamo che venga identificato il colpevole perchè Kuma merita giustizia, perchè il dolore per la sua mancanza non deve rimanere nel silenzio, nascosto tra le lacrime di quei bambini che lui amava tanto. 

LASCIA UN COMMENTO