Walter James Palmer, il dentista che ha ucciso il leone Cecil è tornato al lavoro

18

palmer al lavoro

Di buon mattino, alle 7.00 precise ora locale, sbarbato e profumato, si è presentato lunedì, in studio a Bloomington, nel Minnesota, il noto dentista che nel mese di luglio ha ucciso Cecil e ora ha deciso di porre fine alla sua latitanza.
Ad attendere Walter Palmer davanti al posto di lavoro, c’erano giornalisti, animalisti ma anche persone comuni con in mano striscioni e cartelli di comprensibile indignazione, ma lui, a testa alta, è andato dritto verso l’entrata senza badare agli insulti della gente.
Non ha rilasciato nessuna intervista, se non un preavviso di un paio di giorni fa al quotidiano Star Tribune di Minneapolis, in cui annunciava il suo ritorno al posto di lavoro oltre ad aver ribadito la sua innocenza per il caso in questione ritenendo di non aver mai fatto nulla di illegale.
Non è mancata davanti alla clinica la presenza dei poliziotti che temevano degli scontri fisici, ma la giornata è terminata pacificamente.
Il 55 enne cacciatore di trofei si è ritrovato le vetrate tappezzate di bigliettini e poster di ogni sorta, ma forte di una folta scorta che gli è costata migliaia di dollari, se è messo subito al lavoro.
Il suo primo cliente tanto per restare in tema, è stato un amico cacciatore.
Il video dell’arrivo di Walter Palmer allo studio dentistico:

 

LASCIA UN COMMENTO