Sequestrati nel campo rom di Vicenza 19 cani in fin di vita, infestati da zecche e vermi

    Sequestrati e salvati 19 cani infestati da zecche e vermi nei campi ROM del vicentino

    11288

    Vicenza – Il blitz congiunto tra polizia e medici veterinari, è scattato una settimana fa nella zona industriale di Sandrigo, dove vi sono accampati 3 famiglie di nomadi rom.  Sono stati sequestrati in tutto 19 cani, fra cui 11 cuccioli, infestati da migliaia di zecche e di vermi, sottratti alle malattie, all’incuria, e ad una morte  certa.

    Il provvedimento è avvenuto nella mattinata di lunedì scorso e per la gravità del caso si è unito al blitz anche il Sindaco  Giuliano Stivan, il responsabile del servizio di sanità animale Enrico La Greca assieme a 3 operatori cinovigili.

    Quello che le autorità preposte hanno trovato è inenarrabile, scene da film dell’orrore. Zecche dappertutto, da coprire interamente la cute. Vermi nelle feci e nello stesso vomito dei cani. “In vita mia non avevo mai visto nulla del genere” – ha detto scioccato La Greca. Gli esponenti delle 3 famiglie, che vivono da tempo in roulotte e baracche del campo-nomadi in un situazione di degrado, hanno reagito in malo modo al sequestro con urla e spintoni nel tentativo di bloccare gli uomini dell’Ulss.

     

    LASCIA UN COMMENTO