E’ ufficiale: l’India bandisce totalmente l’importazione di pellicce di foca

E' ufficiale: la direzione generale del commercio estero (DGFT) ha preso una decisione fondamentale che vieta l'importazione di pelli di foche in India.

83

Questo divieto aiuta a risparmiare la vita di migliaia di foche dal massacro da parte delle industrie di commercio di pelli di foca.

La Humane Society International / India (HISI) e People for Animals (PfA), hanno promosso una campagna di divieto che è durata  diversi anni. Ben 36 paesi, tra cui 28 paesi membri dell’Unione Europea, avevano già vietato il commercio di prodotti di foca per motivi di benessere degli animali e di conservazione.

HSI in una dichiarazione ufficiale, ha espresso la sua felicità rispetto alla saggia decisione di  DGFT. Secondo l’organizzazione, ogni anno migliaia di foche e cuccioli di foca indifesi soffrono enormemente quando vengono colpiti o uccisi a bastonate per la pelliccia e per la loro pelle. Per due volte nel 2013 e nel 2014, l’Organizzazione mondiale del commercio (OMC), ha confermato i diritti della nazione di vietare la produzione di foche per motivi etici.

L’amministratore delegato di HSI India, NG Jayasimha, ha dichiarato: “Siamo lieti che la nostra persuasione verso il divieto durata quattro anni abbia prodotto i risultati sperati. Con la diminuzione dei mercati mondiali dei prodotti derivati ​​dalle foche, l’industria canadese delle foche che contava su paesi come l’India e la Cina per importare il pelo di foca, ora non avrà motivo per dare via allo sterminio di massa. Sono lieto che l’India abbia scelto la compassione alla crudeltà. Siamo certi che questa scelta rappresenti l’ultimo chiodo nella bara per l’industria delle foche. “

LASCIA UN COMMENTO