Home Notizie Danielle Jacobs, la donna che filmò la sua crisi con il cane,...

Danielle Jacobs, la donna che filmò la sua crisi con il cane, è stata uccisa dalla polizia

219

La giovane donna che ha scaldato i cuori di tutto il mondo con un video toccante girato con il cane mentre aiuta la sua proprietaria a far fronte ad una crisi dovuta alla sindrome di Asperger, è stata uccisa dalla polizia. 

Danielle e il suo cane Samson
Danielle e il suo cane Samson

La polizia è giunta nella casa di Danielle Jacobs di 24 anni, a Mesa, in Arizona, intorno alle ore 11 di giovedì dopo l’allerta di un tentato suicidio.
Quando gli agenti sono arrivati a casa di Danielle l’hanno trovata con un coltello in mano che minacciava di togliersi la vita . “Abbiamo provato ad avvicinarci, ma lei si è scagliata contro di noi con l’arma, siamo stati costretti a spararle” si sono difesi i poliziotti.

La giovane è stata trasportata d’urgenza all’ospedale locale, ma non ce l’ha fatta.
Danielle era affetta dalla Sindrome di Asperger e divenne famosa per aver avuto il coraggio di condividere su YouTube il video di una sua crisi autolesionistica mentre il cane, il rottweiler Samson, tentava di aiutarla.
Nella clip girata nel giugno dello scorso anno, Danielle Jacobs cerca di colpire se stessa dandosi dei pugni al petto, ma il suo cane fedele, il Rottweiler Samson, con la zampa abbassa le mani della donna per dissuaderla dal farsi del male. Quando la donna affonda a terra, il cane dolcemente si raggomitola accanto a lei e le lecca il viso.

Sotto il video aveva scritto “Questo è quello che può accadere a chi soffre di sindrome di Asperger. Per favore non giudicatemi.”

La madre, Stacia, sprofondata nel dolore e nella rabbia, dice che la ragazza nel momento della crisi non aveva fatto del male a nessuno intorno a lei, “La polizia ha fatto irruzione in casa violando il domicilio. Inoltre sono arrivati senza un medico specialista in grado di dissuadere Danielle a compiere gesti estremi. Perché spararle mortalmente? Hanno sparato ed ucciso una 24 enne autistica, affetta da una malattia mentale di cui la polizia era a conoscenza.”

Anche questa volta si torna a discutere sull’eccessivo uso della forza della polizia americana.
Spesso Danielle si sentiva sconfortata e triste, non ha mai avuto un supporto nemmeno al college che frequentava e questo fatto la devastava.

“A volte il più grande aiuto viene dal migliore amico dell’uomo”, aveva scritto qualcuno nei commenti sotto il video di Danielle, ma questa volta il cane Samson nulla ha potuto di fronte alle armi che senza pietà hanno colpito la giovane donna, che aveva gridato al mondo “aiutatemi” e non uccidetemi!

Il video della crisi di Danielle Jacobs:

LASCIA UN COMMENTO