Castelvetrano, gli scappa il cane e lui lo picchia nella piazza fino quasi ad ucciderlo: lo salvano i residenti

L'increscioso episodio è accaduto sabato scorso nella pubblica piazza di Castelvetrano.

11537

Trapani –“Eh che ho fatto? Gli ho dato un calcione nella pancia.” Così ha risposto il proprietario di un cane alla signora Annamaria, accorsa in strada per chiedere cosa stesse facendo. La povera maremmana era fuggita da casa e per questo motivo Carmine I. ha deciso di punirla severamente. Calciata, bastonata e trascinata per le orecchie, la povera bestiola ha guaito talmente forte da destare l’attenzione dei residenti che malgrado l’ora tarda (erano circa le 23,30),  si sono affacciati dai balconi per capire cosa stesse accadendo.  

“In un primo momento ho pensato che qualcuno avesse investito un cane ma affacciandomi al balcone ho visto una scena ancora peggiore. Un ragazzo prendeva a calci un maremmano e lo trascinava perché il cane ormai non ce la faceva a muoversi. Più il cane piangeva e più lui gli tirava dei pugni perché voleva che si alzasse ma il cane non ce la faceva più”- ha detto la donna.

L’intervista di Castelvetrano news alla signora Annamaria

Le forze dell’ordine allertate da decine di telefonate, giunte in piazza Matteotti, in pochi minuti hanno convocato sul luogo il veterinario di turno che ha accertato lo stato di sofferenza del cane. Non sono mancati i momenti di tensione nemmeno nel momento del sequestro del cane. “Il cane è mio e me lo riporto a casa” -ha detto il giovane che si è scagliato addosso al veterinario.

La maremmana è stata portata al canile comunale di Castelvetrano mentre Carmine I., di anni 20, disoccupato e con precedenti penali, è stato denunciato per maltrattamento animale secondo l’artt. 544 ter e 727 del codice penale. 

“Sono nato per morire e riposarmi “impace” se Dio mi prende” – c’è scritto sul suo profilo Facebook. 

Ma a Dio non ha pensato nel momento che stava per uccidere il suo povero cane. 

 

LASCIA UN COMMENTO