Arrestata la 66enne regina dell’avorio in Tanzania

E' stata arrestata in Tanzania "la regina dell'avorio".

25

Per 14 anni si è occupata in Africa, di traffico internazionale di avorio.

Si tratta di Yang Feng Glan, 66 anni, è nata a Pechino ma da quando è in Africa ha fatto sterminare più di 350 elefanti, che corrispondono a 706 corni, ovvero 1.900 chili di avorio. Ora il suo crudele primato è giunto finalmente al termine.

La donna è stata arrestata da una task force della Tanzania che dopo varie ricerche, ha smantellato una imponente banda di bracconieri agganciati alla donna che negli anni, grazie alla strage degli elefanti, ha accumulato una somma di denaro pari a due milioni e mezzo di euro.

Yang Feng Glan, è proprietaria del più importante ristorante cinese di Dar es Salaam, la capitale economica della Tanzania, inoltre è vice-presidente e segretario generale del «Tanzania China-Africa Business Council», una sorta di ambasciata commerciale.

L’arresto della regina dell’avorio è un successo enorme ma le autorità ora non devono fermarsi: occorre inseguire il resto della rete criminale, altrimenti l’uccisione degli elefanti in Tanzania continuerà. In Tanzania, vengono abbattuti ogni giorno, una media di 45 elefanti.

Se la strage non si ferma si rischia l’estinzione. La Yang sapeva da tempo di essere ricercata e negli ultimi tempi si era rifugiata in Uganda. Una settimana fa era tornata di nascosto a Dar es Salaam, ma è stata scoperta lo stesso. Adesso che in carcere starebbe iniziando a fare le prime ammissioni.

LASCIA UN COMMENTO