Sono 150 le balene pilota uccise ieri nella Grindadrap del 2018 nelle isole Faroe

Il mare si è tinto di rosso, 150 balene pilota sono state massacrate in un solo giorno alle isole Faroe, sulla spiaggia di Syðrugøta sull'isola di Eysturoy, in Danimarca.

2113

Danimarca – Da più di quattro secoli , gli abitanti delle remote isole Faroe situate a 200 miglia al largo della costa della Scozia, uccidono le balene pilota per il loro grasso e per la carne. Ieri il bottino è stato di 150 balene pilota, le loro urla non hanno fermato gli abitanti esaltati che hanno pugnalato senza sosta le balenottere. A dare l’annuncio è stata Sea Shepherd Conservation che non può più avvicinarsi alla costa, pena l’arresto immediato. “Continueremo comunque a difendere gli animali” – ha detto il Poul Watsan, capitano e fondatore dell’associazione.


La caccia , conosciuta nella lingua locale come grindadrap, ha preso il via all’alba, quando un branco di balene viene attirato tramite reti ad entrare in una piccola baia.

Qui gli animali si ritrovano senza scampo. I delfini e le balene sono creature incredibilmente intelligenti e giocherelloni. Quando i cacciatori li circondano per portarli a riva, gli animali non sanno che stanno per morire – pensano che stiano solo giocando con gli umani. Una volta che le balene sono arenate, ansimanti e terrorizzate, i cacciatori pugnalano gli animali nelle spine, recidendo il loro midollo spinale e il maggior apporto di sangue al cervello. Le balene che potrebbero potenzialmente fuggire in acqua, vengono agganciate nelle loro branchie e trascinate sulla spiaggia, rendendole indifese mentre le grida delle loro famiglie si alzano intorno a loro.

L’ acqua si tinge di morte l’ intera baia si riempie di sangue, sangue di poveri animali innocenti.
In passato, gli abitanti dell’arcipelago ritenevano la carne delle balene necessaria per il loro sostentamento ma ora il consumo di questa carne è altamente nocivo per la salute a causa di alti livelli di tossine contenuti in essa, come il mercurio e il PCB .
Già dal 2008 , l’ufficiale medico in capo alle Isole Faroe, ha reso noto che la carne e il grasso di balene pilota non erano più idonei al consumo umano. Recentemente , la “Faroes Food and Veterinary Agency” ha detto che le persone non dovrebbero mangiare carne di balena più di una volta al mese , mentre le donne in età fertile sono state invitate a evitare del tutto. Eppure la strage continua inesorabile perché il bello è massacrare, come una gara senza senso dove vincono solo i cattivi.

LASCIA UN COMMENTO