E’ morta in Cina l’ultima tartaruga gigante dal guscio molle: ne rimangono solo altre tre al mondo

Sono rimasti solo altri tre esemplari di tartarughe gigante dal guscio molle dello Yangtze in tutto il mondo.

2287

E’ morta ieri l’ultima femmina di tartaruga gigante dal guscio molle dello Yangtze (Rafetus swinhoei), dopo che le è stata praticata una inseminazione artificiale allo zoo di Suzhou nella provincia di Jiangsu, nella Cina orientale. Ora ne rimangono solo tre rimango in tutto il mondo.

Nella giornata di venerdì, un gruppo di ricerca internazionale ha effettuato sulla femmina la quinta inseminazione artificiale per la femmina di tartaruga, ma l’animale non si è mai ripreso dalla procedura. Qualcosa è andato storto ma i ricercatori negano ogni responsabilità e per questo motivo verrà condotta un’autopsia sull’animale per verificare le cause del decesso.

La tartaruga femmina morta aveva più di 90 anni. Ora è rimasta in vita solo una tartaruga maschio allo zoo di Suzhou con più di 100 anni mentre altri due esemplari vivono in Vietnam allo stato selvatico. 

La tartaruga gigante di Yangtze, è una delle più grandi specie di tartarughe d’acqua dolce conosciute al mondo ed è una delle 50 tartarughe più minacciate al mondo. E’ stata portata sull’orlo dell’estinzione dalla distruzione del suo habitat, dalla caccia per il consumo alimentare, e dall’impiego del carapace e delle ossa nella medicina tradizionale cinese. In Cina, un altro fattore deterrente per il benessere della specie, è dovuto alla realizzazione di un recente progetto per la costruzione di una centrale idroelettrica sul Fiume Rosso costituita da 12 dighe. L’attuazione del progetto ha comportato l’allagamento di tutto l’areale della specie e ha mutato per sempre l’ecosistema delle pianure fino al Vietnam. E’ molto difficile con soli tre esemplari rimasti, poter ancora salvare la specie.

LASCIA UN COMMENTO