Uomo si filma mentre libera i cani da un’auto al sole e riprende il ritorno della proprietaria

Il Daily mail ha lanciato un appello: chi conosce questa donna ci scriva.

1402

La notizia apparsa su Facebook, è stata ripresa dal Daily Mail che vuole scoprire l’identità della persona che ha lasciato incustoditi con temperature cocenti dentro il suo veicolo. Un operaio di Crawley nel Regno Unito, ha salvato due cani lasciati dentro un’automobile parcheggiata fuori da un centro commerciale con una temperatura esterna di 35 gradi, pochi minuti e per loro sarebbe stata la morte. Danny Cruttwell si è filmato mentre liberava i due cani prima di affrontare la proprietaria che tornava verso la sua auto.

Il video pubblicato su Facebook , ha raccolto più di un milione di visualizzazioni. 

Il video girato dal signor Crutwell, inizia mentre si avvicina alla macchina per far uscire i due cani, stranamente trova l’auto aperta e chiama aiuto per farsi portare dell’acqua. Non è chiaro per quanto tempo gli animali sono rimasti bloccati all’interno, la proprietaria dal canto suo, farfuglia delle scuse e afferma di essere stata al supermercato per soli “due secondi”, ma il signor Cruttwell ha avuto il tempo di fare la spesa e di girare il video per quasi tre minuti prima che la donna uscisse.

“Ehi, non puoi lasciare i tuoi cani in una macchina come questa “, – le dice.  “Sono stato in negozio ho fatto la spesa e ho comprato le mie cose e questa macchina era già qui. Poi mi sono accorto dei cani. Sei fortunata che ho trovato aperto altrimenti avrei rotto i vetri…guarda, c’è un cucciolo lì dentro ed è un bel cane, avrei potuto rubarli, le portiere erano aperte”.

La proprietaria dei cani, negando ogni colpa, ha affermato che il signor Cruttwell non era nel parcheggio quando è arrivata e gli dà dell’arrogante. Anzichè scusarsi inveisce verso Danny ed ora è caccia alla donna non attenta alla sicurezza dei suoi animali.

Il caso è stato segnalato alla polizia, la donna dovrà rispondere del reato di maltrattamento e di abbandono di animali.

 

LASCIA UN COMMENTO