Uomo cerca castagne nei boschi ma un cacciatore gli spara e lo uccide

L'uomo tava cercando castagne nei boschi di Ghemme, a Novara, ma un proiettile sparato da un cacciatore lo ha colpito uccidendolo

315

Novara – Dovrebbe essere un’attività tranquilla e piacevole, quella di andar per boschi in cerca di castagne. Si tratta di un’esperienza rilassante, a contatto con la natura, immersi nel verde avvolti da quel senso di pace e di rilassatezza che solo il magico scenario del bosco sa trasmettere. Non è più così. Questa attività è diventata un pericolo. Ogni settimana siamo qui a documentare i colpi sbagliati dei cacciatori che mirano a tutto ciò che si muove, inoltre, dettaglio non da poco, le loro fucilate sbagliate colpiscono vite umane. 

Questa volta a pagare con la propria vita, la tanto apperentemente serena raccolta dei dolci frutti autunnali, è stato un uomo di cui ancora non si conoscono le generalità.

L’uomo nel pomeriggio di ieri, si era recato nei boschi di Ghemme per raccogliere castagne ma la fucilata che lo ha colpito al torace, non gli ha lasciato scampo. Per lui non c’è stato più nulla da fare. All’arrivo dei soccorsi, l’uomo è spirato.

LEGGI ANCHE:  Calabria, piovono dal cielo quaglie e uccelli migratori specie non cacciabili

Il cacciatore che ha sparato, si è allontanato senza nemmeno verificare chi o cosa avesse colpito. A scoprire il corpo esanime della vittima, è stata la moglie che non vedendolo rientrare, lo ha cercato disperatamente. Sono centinaia gli incidenti dovuti all’attività venatoria ma la caccia continua. Se non fosse una grande lobbie quella della caccia non ci sarebbe di che stupirsi, ma tant’è! Tutto è calcolato: guadagni, investimenti e morti compresi. Avanti il prossimo!

LASCIA UN COMMENTO