Una donna teneva dieci cani chiusi in casa senza mai pulire, sequestrati tutti i cani

I cani sono stati tutti sequestrati e portati al canile ma uno di loro aveva il microchip ed è stato riportato al suo legittimo proprietario che lo cercava da tempo.

337

Palermo – Nove cani sono stati sequestrati perché costretti a vivere in pessime condizioni igieniche. In un appartamento al primo piano di un palazzo nella zona di Via Noce, una donna C.E. di 44 anni, che viveva insieme al marito e al figlio maggiorenne è stata denunciata tre giorni fa, per detenzione degli animali incompatibile in luoghi non idonei, dalla polizia municipale. 

Quando gli agenti del nucleo cinofili della Polizia Municipale sono entrati in casa della donna, hanno riscontrato il degrado in cui giacevano ben 10 cani. Su disposizione dell’autorità giudiziaria 9 di questi sono stati sequestrati e affidati in custodia al canile municipale, mentre uno, regolarmente microchippato e la cui scomparsa era stata denunciata verrà restituito al proprietario.

La donna è stata segnalata all’autorità giudiziaria per detenzione degli animali incompatibile in luoghi non idonei.

Lo stato di degrado della casa in cui erano detenuti i cani.

La condizione di grave incuria era stata già accertata a settembre, quando gli agenti avevano effettuato un sopralluogo con personale dei settori Asp veterinario e igiene pubblica, intervenuti su esposto dei residenti della zona. In questi mesi la situazione è peggiorata ulteriormente.

LASCIA UN COMMENTO