Ucciso un leone dello zoo di Lipsia, in Germania, colpevole di essere fuggito

71

I guardiani di uno zoo tedeschi hanno sparato e ucciso uno dei due leoni fuggiti insieme da un recinto dello zoo di Lipsia, in Germania.

Un dardo tranquillante non è riuscito a sedare immediatamente un leone e quindi è stato ucciso, lo ha annunciato pubblicamente il direttore dello zoo di Lipsia.

zoo-lipsia-leoni

“E’ un risultato molto, molto triste, ma non avevamo scelta”, ha detto il direttore dello zoo di Lipsia, in Germania, Jörg Junhold.

Il cucciolo di leone, di nome Majo è sgattaiolato fuori dal recinto insieme al leone Motshegetsi  alle  8:40 ora locale, prima che il parco zoo venisse aperto al pubblico.

I due leoni, originari della Namibia, sono arrivati a Lipsia il mese scorso dallo Zoo di Basilea. Sono stati posti in isolamento per diverse settimane perché troppo  agitati avrebbero dato preoccupazione per i visitatori. In realtà i leoni dovevano in qualche modo adattarsi alla reclusione in parole povere doveva cadere in depressione in modo da mostrarsi più tranquilli agli occhi del pubblico pronto ad ammirarli nella loro nuova prigione a vita.  

Motshegetsi a sinistra e Majo a destra della foto
Motshegetsi a sinistra e Majo a destra della foto

Nel momento della fuga, alcuni guardiani hanno sparato un dardo ai due leoni ma stando ai fatti riportati dai portavoce della struttura, uno dei due felini, Motshegetsi, non ha risposto immediatamente agli effetti dell’anestetico e per questo è stato colpito a morte.

Più probabile invece, che il personale ha perso il controllo della situazione e senza pensarci due volte ha sparato al povero leone.

“La sicurezza umana viene sempre prima”, ha detto Junhold.

Se così fosse si potrebbe benissimo lasciare gli animali nel loro habitat e nessuno avrebbe la necessità di uccidere nessuno e speriamo che quel giorno arrivi presto.

LASCIA UN COMMENTO