Trovate morte due aquile e una volpe sul monte Aspra: probabile avvelenamento

Due aquile e una volpe sono morte avvelenate sul monte Aspra. Ora i cani antiveleno sono alla ricerca dei bocconi letali.

326

Perugia- Due aquile e una volpe sono morte avvelenate. Il ritrovamento è avvenuto nel pomeriggio di domenica da alcuni escursionisti della sezione Cai di Leonessa, impegnati in una gita sul monte Aspra, al confine tra Umbria e Lazio, nel territorio di Monteleone di Spoleto. Le carcasse sono state trovate tutte a distanza ravvicinata tra loro. 

Pochi giorni prima nello stesso luogo, sono stati segnalati dei bocconi avvelenati che sono stati ingeriti da due cani. Purtroppo solo uno dei due è sopravvissuto. Pare attendibile quindi per i carabinieri forestali, l’ipotesi di avvelenamento. 

Le carcasse sono state trasferite all’Istituto zooprofillatico sperimentale Umbria-Marche per gli esami autoptici e radiologici, finalizzati anche ad escludere o meno la presenza di eventuali colpi di arma da fuoco. Non è comunque escluso che le aquile si siano cibate della carcassa della volpe molto più decomposta, morta per avvelenamento, subendo indirettamente le drastiche conseguenze.

Nell’attesa di conoscere i dati dell’autopsia, i forestali perlustreranno la zona con l’uso dei cani antiveleno, addestrati per trovare esche velenose. Il cielo ha perso due “regine” e la terra una volpe per mano di ignoti che da qualche tempo spargono i bocconi della morte. 

 

LASCIA UN COMMENTO