Temperatura meno 30° in Florida: piovono iguana dagli alberi e le tartarughe congelano

Nel sud della Florida stanno piovendo le iguana dagli alberi e le tartarughe stanno congelando.

480

Quando le temperature scendono tra gli anni i 30 e i 40 gradi, i volontari di West Palm Beach a Miami, sanno che devono andrare alla ricerca di iguane tramortite – ma non necessariamente uccise – dal freddo. Possono rianimarsi quando si scaldano nuovamente.

A Boca Raton, Frank Cerabino, un editorialista del Palm Beach Post che conosce le creature, quando è uscito di casa, ha visto un esemplare verde brillante vicino alla sua piscina, giovedì mattina. “È una di quelle cose etiche che ti chiedi, ora cosa faccio?” – Ha detto in un’intervista.

Le iguane, che possono essere lunghe anche due metri, si arrampicano sugli alberi per dormire di notte. Quando la temperatura si abbassa, si spengono letteralmente e non possono più aggrapparsi agli alberi. Questo è il motivo per cui nel sud della Florida si genera questo spiacevole fenomeno della pioggia di iguane. I residenti locali sono avvisati  dalle agenzie di stampa di non toccare le iguane cadute, in quanto potrebbero non essere morte. In alcuni casi, il clima caldo riattiverà le creature. Rischia di prendersi un morso chiunque le minaccia per sbaglio. 

LEGGI ANCHE:  Gatti e cani rasati e dipinti come draghi: gli animali soccombono alle manie dell'uomo

 

 

Le iguane non sono le uniche a fare a meno del freddo.
Le tartarughe marine in Texas, sono state recuperate e portate all’interno per evitare quello che il National Park Service definisce un “evento eccezionale per la tartaruga marina a causa delle temperature estremamente basse”. Le tartarughe vengono curate in calde piscine per bambini in attesa che passi il freddo.

Questa morsa di gelo non si verificava da 28 anni in Florida ed è un altro anomalo fenomeno del continuo mutamento climatico.

LASCIA UN COMMENTO