Taiwan è il primo paese asiatico a vietare il consumo di carne di cane e gatto

Tra poche settimane,Taiwan diventerà il primo paese asiatico a vietare esplicitamente il consumo di carne di cane e di gatto nel suo territorio.

152
A dog looks out from its cage at a stall as it is displayed by a vendor as he waits for customers during a dog meat festival at a market in Yulin, in southern China's Guangin Yulin, in southern China's Guangxi province on June 22, 2015. The city holds an annual festival devoted to the animal's meat on the summer solstice which has provoked an increasing backlash from animal protection activists. AFP PHOTO / JOHANNES EISELE / AFP PHOTO / JOHANNES EISELE

Il legislatore dell’isola Martedì ha approvato un emendamento riferito alla legge sulla protezione degli animali che vieta l’uccisione di questi due tipi di animali da compagnia per la loro carne. Scatta quindi l’aumento delle sanzioni per coloro che violano la legge e per chi  commercia con questi animali, chi compie il reato potrebbe anche finire dietro le sbarre.

La riforma, che a breve devrà essere approvata dal governo di Taiwan e firmata dal presidente prevede una pena detentiva fino a due anni e una multa da 200.000 a 2 milioni di dollari di Taiwan (circa dai 6.000 euro ai 60.000 euro) per i coloro che maltrattare questi animali o trattano la loro carne. Prima di questa modifica, le sanzioni per deliberatamente gli abusi che provocano gravi lesioni, danni agli organi vitali o la morte erano molto più bassi. Nei casi più gravi di recidiva, tempo dietro le sbarre può raggiungere cinque anni. Inoltre, nel caso di cani e gatti, in precedenza era considerata illegale, solo la macellazione e la vendita, ma non il consumo.

Appena la legge entrerà in vigore, coloro che mangeranno carne di cane o di gatto saranno sanzionati con una multa tra 1.500 e 7.700 euro. Il governo dell ‘isola, secondo l’agenzia CNA,  si riserva il diritto di pubblicare i nomi e le fotografie di quelli condannati per questi reati con un curriculum di storia criminale dettagliato. Una svolta senza precedenti che speriamo sia l’inizio di un cambiamento per Vietnam, Cina, Korea del sud, Laos, Cambogia, Vietnam, Filippine e una parte dell’India settentrionale.

LASCIA UN COMMENTO