Russia, orso del circo aggredisce il suo gestore durante lo spettacolo: pubblico in panico

L'addestratore si è salvato solo perché l'orso aveva la museruola.

594

Mosca -Il tragico incidente è accaduto mercoledì quando un gestore di orsi russi stava per essere sbranato durante un’esibizione circense. Il circense è stato gettato a terra dall’orso che gli è saltato addosso cercando di sbranarlo. L’uomo è riuscito a fuggire dalle grinfie del plantigrado senza gravi lesioni, solo dopo che un collega ha tirato dei calci all’animale e lo allontanato con una scarica di pistola elettrica stordente.

L’orso, del circo Anshlag attendato nella città di Voronezh, ha attaccato l’allenatore dopo che gli è stato ordinato di spingere una carriola camminando su due zampe. Dopo i primi passi dell’orso, i bambini e i loro genitori, seduti a pochi metri di distanza senza barriere per proteggerli dall’animale, hanno gridato terrorizzati mentre andava in scena l’attacco anziché lo spettacolo previsto.

 
Lyudmila Misnik, la responsabile del circo, ha riferito ai media russi che gli spettatori hanno provocato l’orso ignorando la richiesta di spegnere il flash prima di scattare foto con il cellulare.

Ha detto che sia l’addestratore che l’orso ora stanno bene, e ha assicurato -“il resto del nostro programma non rappresenta alcun pericolo per gli spettatori”. A doversi esibire oltre all’orso, sono infatti inclusi cani, procioni, pitoni, scimmie, e pappagalli.  Più che i minimi flash di un cellulare, a mandare via di testa il povero orso è stata l’esasperazione per le pagliacciate che è costretto a fare anche se è malato. 

L’orso soffre di artrosi ma viene fatto lavorare ugualmente

Ruslan Solodyuk, il gestore maltrattato dell’orso, ha detto che l’orso di 16 anni, di nome  Yashka, non si sentiva bene al momento dell’attacco. Ha detto al sito russo Daily Storm che l’orso non era mai stato violento prima d’ora e che la sua aggressività è da attribuirsi alla vecchiaia, e ai dolori articolari, che peggiorano in autunno. 

Ignorando le lamentele degli attivisti per i diritti degli animali sull’uso di animali selvatici nelle esibizioni, molti circhi russi usano ancora gli orsi, molti dei quali vagano selvaggi nelle vaste aree di foresta che coprono gran parte del paese. Gli orsi catturati, spesso legati da catene, appaiono regolarmente per le strade delle città russe come attrazione nelle campagne pubblicitarie o con spettacoli ingannevoli.

Questo è  stato solo l’ultimo di una serie di attacchi di orsi russi arrabbiati tenuti in cattività. Un orso nell’Estremo Oriente russo, all’inizio di questo mese ha morso la gamba di un guardiano dello zoo, e un orso del circo che si è liberato nella città sud-occidentale di Saratov nel mese di giugno, ha attaccato un passante per la strada.

LASCIA UN COMMENTO