Ricco uomo d’affari uccide due cuccioli di elefante e poi si fa un selfie accanto ai cadaveri

I due cacciatori di trofei in cerca di caccia grossa in Zimbabwe, hanno fatto apparire l'uccisione dei due cuccioli come un incidente.

3550

Negli ultimi anni, gli esseri umani non solo sono riusciti a distruggere gli habitat delle più svariate specie animali, ma abbiamo anche cancellato completamente molti dei loro abitanti.

Giorno dopo giorno, il loro numero diminuisce e sempre più animali vivono la costante minaccia alla loro esistenza. E’ accaduto qualche giorno fa, che un ricco uomo d’affari della Georgia insieme al suo compagno di caccia, hanno fatto notizia per aver sparato e ucciso due piccoli elefanti solo per esibizionismo. 

Mike Jines, menager di TopGen Energy, sta ricevendo forti critiche dall’opinione pubblica per aver postato su Facebook delle immagini che in breve sono diventate virali su Internet. Nelle foto si vedono due cuccioli di elefanti morti accanto a Mike e al suo amico in posa con i fucili in spalla.

Il post diventato immediatamente virale, è stato condiviso quasi 100 mila volte e la gente non ha esitato a far sapere a Jines il tipo di persona che è e di quanto si deve vergognare per la sua azione incresciosa. Secondo la  CBS , Mike sta ricevendo così tanto odio, che persino la sua attività lavorativa ha subito un down immediato. Jines, tuttavia, sostiene che lui e il suo compagno hanno sparato agli elefanti solo perché li stavano “caricando” e hanno ucciso per autodifesa.

Inoltre i due cacciatori hanno affermato che la caccia è stata effettuata legalmente in un’area safari designata dello Zimbabwe. 

Era solo un cucciolo.

In realtà sono stati i cacciatori a seguire gli elefanti e non il contrario

“Abbiamo visto un gruppo di elefanti sulla strada e abbiamo deciso di seguirli per vedere se  c’erano degli elefanti senza zanne nel gruppo”ha detto Jines.

“Abbiamo visto un elefante senza zanne. Ci siamo posizionati per vedere meglio l’elefante senza zanne e abbiamo deciso di seguirlo. Un istante dopo è arrivata una carica a tutto campo. Buzz ed io abbiamo entrambi sparato due proiettili al primo elefante che è subito caduto a terra. Poi, da dietro di noi, una grande elefante con le zanne ha caricato a tutta velocità.”

“Abbiamo sparato tutti e due  un colpo e lei si è accasciata a terra con le zampe posteriori. I due elefanti erano a meno di quaranta metri di distanza da noi. Fortunatamente, ci siamo posizionati in un terreno aperto, quindi abbiamo avevamo una buona visibilità per affrontare le cariche. Certamente, ci è parso spontaneo manifestare entusiasmo per la fortuna di averla scampata bella” – ha concluso il cacciatore.

Ma la rabbia delle persone è tanta: “È una veramente triste, che questi uomini barbari possano uccidere questi bellissimi animali e farla franca!” – ha commentato un utente.

Mike Jines dopo questo deplorevole episodio, ha ricevuto minacce di morte e ora ha paura per la sua incolumità.

LASCIA UN COMMENTO