Perù, ladri sfilano il carrellino al cane disabile e lo lasciano solo in mezzo ad una piazza

La notizia è finita anche nei tg del Perù nella speranza di individuare i ladri del carrellino.

3201

La cattiveria può raggiungere limiti insospettabili o piuttosto, potrebbe non averli. Un cucciolo paraplegico è stato oggetto di un atto vile e meschino nella città di Chimbote, in Perù.

Alcuni ladri lo hanno derubato del carrellino con cui si muoveva e lo hanno lasciato da solo nel mezzo di una piazza dove è stato trovato dalla donna che lo ha adottato.

Secondo Paola Villareal, la sua proprietaria, l’incubo è iniziato quando ha notato che verso il tramonto ancora il cane non stava tornando a casa. Il cagnolino era solito fare un giretto con l’aiuto del suo inseparabile carrellino attorno a casa ma all’imbrunire Rocky non era ancora rientrato. Preoccupata per la sorte del cagnolino, Paola è uscita alla ricerca di Rocky e lo ha trovato al centro di una piazza vicina. Il cane era immobile terrorizzato e senza la possibilità di riuscire a muoversi.

Rocky ha riportato danni alla spina dorsale dopo che un automobilista lo ha investito vicino all’università dove Paola studia. Il giorno che è stato ferito, circa un mese fa, la donna che ancora non conosceva il cane, ha assistito all’incidente. Subito ha preso il cucciolo tra le braccia e lo ha portato di corsa dal veterinario ma il danno era tale, che i medici non hanno potuto fare nulla per ripristinare la sua mobilità.

Fu in quel momento che decise che non avrebbe mai abbandonato il cucciolo e deciso di adottarlo. Con l’aiuto di alcuni vicini e degli attivisti per i diritti animali, gli comprarono un carrellino creato su misura, ma nemmeno a un mese dall’incidente qualche mente tarata, ha inveito sulla già sfortunata creaturina e ha rapinato il cane disabile. 

La proprietaria, ha lanciato un appello in rete per chiedere che il carrellino sia restituito dato che è l’unico modo con cui il cane può andare e venire da solo, oltre ad essere un dispositivo su misura che non funzionerà per nessun altro cane. Me le speranze che i ladri restituiscano l’ausilio mobile, sono molto limitate. Tuttavia, questo 2 novembre, gli attivisti hanno organizzato una festa per raccogliere donazioni e aiutare Rocky ad avere una vita migliore.

“Non so per cosa lo useranno,” – ha detto Paola – “ma di sicuro non porterà a loro bene.” 

LASCIA UN COMMENTO