Nuova legge nelle Filippine: ogni studente laureato pianterà 10 alberi per ottenere 525 milioni di nuovi alberi

102

Dopo una nuova legge, gli studenti delle Filippine pianteranno 10 alberi per laurearsi e produrranno 525 milioni di nuovi alberi nell’arco di una generazione

Sembra che le nostre generazioni più giovani siano quelle che più si preoccupano del futuro del nostro pianeta. E pensandoci bene la cosa ha molto senso poiché sono loro che dovranno sperimentare gli effetti tragici del  consumismo dell’uomo sulla terra. Quindi, dal momento che c’è un disperato bisogno di un forte e imminente cambiamento, in tutto il mondo nascono iniziative volte a coinvolgere le generazioni più giovani per aiutare a salvare il pianeta.

Il 15 maggio, il Congresso filippino ha approvato una legge che impone agli studenti di piantare 10 alberi se desiderano diplomarsi

Questo disegno di legge afferma che questo requisito si applica a tutti gli studenti per il conseguimento del diploma di scuola primaria, scuola superiore e università.

Il disegno di legge è stato introdotto dal deputato Gary Alejano

Secondo lui, l’obiettivo principale è promuovere la responsabilità intergenerazionale verso la protezione dell’ambiente.

“Dato che riconosciamo il diritto dei giovani a un’ecologia equilibrata e salutare, non c’è motivo per cui non debbano contribuire al fine di garantire che questo obiettivo diventi una realtà tangibile”, – ha commentato Gary Alejano.

Secondo Alejano, anche se solo il 10% di tutti gli alberi piantati sopravvive, ciò comporterebbe quindi la crescita di 525 milioni di alberi nel corso di una generazione.

Questa non è l’unica iniziativa rivolta ai giovani verso un mondo più sano

Una scuola dell’India, ha invitato i suoi studenti a barattare le “tasse scolastiche” raccogliendo, portando a scuola e riciclando i rifiuti di plastica trovati in tutta la città. Questo tipo di iniziativa ha contribuito a prendere consapevolezza del problema abbandono dei rifiuti di plastica nei paesi asiatici. Questa iniziativa ha permesso a più studenti di poter istruirsi nelle scuole e persino di aiutare loro a guadagnare denaro riciclando la plastica in modo da non dover ricorrere al lavoro minorile per sopravvivere.

LASCIA UN COMMENTO