Molfetta cane chiuso dentro ad un locale per giorni ma nessuno interviene

Il cane era stato chiuso dentro ad un immobile a Molfetta, ma nessuno lo ha mai liberato. E' morto di stenti.

1277

Bari – Il cane abbaiava e piangeva oramai da giorni chiuso dentro ad un locale di Corso Fornari a Molfetta in provincia di Bari. E così i vicini hanno prima contattato la Polizia Urbana, ma visto il diniego hanno allertato i Vigili del fuoco ma anch’essi non sono intervenuti. A raccontarcelo è una residente che ci spiega:

“Il lamento del cane è diventato sempre più labile quindi abbiamo contattato anche la Lega del Cane, del luogo ma si sono giustificati dicendo che senza autorizzazione non avrebbero potuto aprire.”

Il cane è morto così, di inedia, attendendo che qualcuno si scomodosse ad aiutarlo e la sua corpo privo di vita, per giorni è rimasto dentro al locale fino a che per il forte odore sono stati allertati nuovamente i soccorsi e a quel punto la carcassa in ormai stato avanzato di decomposizione, è stata rimossa.

LEGGI ANCHE:  "IAnimal", vedrai il mattatoio con gli occhi degli animali: il video 3D di Animal Equality

Come al solito la superficialità nei confronti degli animali è sempre tanta, anche da parte di coloro che sono preposti a salvare una vita. Anche su questi fatti i responsabili dovrebbero pagare le loro colpe e invece tutto passa via e il giorno dopo non se ne parla più.

“Vi prego”– ci implora la lettrice, – “pubblicate questa notizia perchè si poteva fare qualcosa per salvare il cane e nessuno ha fatto nulla ed è molto squallido”.

LASCIA UN COMMENTO