Messico: leoncino allevato come un cane, attacca una bimba in diretta TV

84

Se ci fosse ancora bisogno di una prova per comprendere che gli animali selvatici non devono mai essere addomesticati, con questo video viene scompare ogni dubbio.

Messico – In un programma televisivo messicano la diretta apparentemente tranquilla, stava per sfociare in una pericolosa tragedia.

Un leone quasi adulto addomesticato, ha attaccato una bambina che piangeva. La mamma si è ritrovata all’improvviso nel panico, ma l’addestratrice, ha subito cercato di sminuire i fatti e anziché scusarsi,  ha preso la bimba tra le braccia e ha preteso che la madre della piccola si desse una calmata. Anche l’intervento di una conduttrice ha indispettito la “saggia addestratrice” che in malo modo l’ha invitata ad abbandonare la scena. Quando un domatore ha cercato di fare leva per aprire la bocca del leone, la sua collaboratrice ha poi strappato i pantaloni della bambina ormai addentati dall’animale.

Tutto sembrava normale in un primo momento, con il cucciolo di leone rilassato sul pavimento. Ma quando la bambina inizia a piangere tra le braccia di sua madre e ad una distanza pericolosa, il cucciolo di leone parte all’attacco. Sen, così si chiama il leone, improvvisamente salta in piedi e affonda i denti per fortuna nei pantaloni della bambina. Interviene in quel momento anche una guardia giurata, ma con un segno la donna che tenta con tutte le sue forze di simulare una calma apparente con un cenno della mano fa capire all’autorità che può allontanarsi.

Nessun animale selvatico, per la sua indole e per il suo spirito libero, dovrebbe mai essere schiavizzato dall’uomo sfruttatore e questo video ci da senza dubbio ragione.

 

LASCIA UN COMMENTO