Home Notizie M5S proposta di legge “caccia libera per tutto l’anno” per ENPA è...

M5S proposta di legge “caccia libera per tutto l’anno” per ENPA è un tradimento verso gli animali

Per ENPA il M5S tradisce gli animali e potrebbe regalare spari ai cacciatori per tutto l'anno.

91702

In commissione Agricoltura alla Camera il M5 Stelle, con la prima firma del Presidente Filippo Gallinella (m5s) seguito da numerosi componenti del movimento, ha presentato la Proposta di Legge n. 982, orai in discussione. L’art.31 modifica la legge nazionale introducendo la figura del dell’operatore abilitato: una misura che  di fatto autorizzerebbe la caccia tutto l’anno.

La Corte Costituzionale ha già condannato tale illegittimo coinvolgimento dei cacciatori, per ben 5 volte. Ora scrive ENPA, grazie al Movimento 5 Stelle, si rischia di assistere a veri e propri massacri come quello della caccia alla volpe in tana, con mamme sbranate nel tentativo di difendere i loro piccoli lasciati agonizzare. Stesso pericolo potrebbero cinghiali, caprioli e altri animali selvatici. 

“E’ un tradimento nei confronti di chi ama gli animali e ha riposto fiducia in cambiamento” – precisa Carla Rocchi, Presidente dell’Associazione Nazionale Protezione Animali. 

Tuttavia Ministri e sottosegretari del M5S non avrebbero gradito la cosa, bollando la proposta Gallinella come “un’iniziativa personale”. Le associazioni degli animalisti ci stanno massacrando, questa non è la posizione del Movimento, che è sempre stato contrario a una de-regolamentazione della caccia: è il ragionamento che si fa in queste ore in ambienti governativi 5 Stelle. Dal canto suo Gallinella si difende, parlando di “mistificazioni” e attacchi ideologici”.

Immediata la replica di ENPA a Gallinella: –Sono incredula per le parole pronunciate dal presidente della Commissione Agricoltura, nonché primo firmatario della proposta di legge su caccia selvaggia che dopo tante battaglie combattute insieme al M5S, ci accusa di mistificazione e fake news. Mi conforta sapere che nel Gruppo dei 5 Stelle vi sia chi, come la senatrice La Mura, ha ben compreso la portata di questo stravolgimento normativo che evidentemente il presidente Gallinella continua a negare.”  

“Sottolineo” – continua la Rocchi – “che la Protezione Animali è come sempre a disposizione delle istituzioni pronta a fornire ogni chiarimento e ogni documento che l’onorevole Gallinella desideri, perché in questa vicenda non ci sono né mistificazioni né fake news.”

LASCIA UN COMMENTO