Lizzy, un cane da fiuto intercetta e fa sequestrare all’aeroporto 116kg di corno di rinoceronte destinati a Dubai

    Le autorità sudafricane hanno sequestrato con l'aiuto di un cane, 116 kg di corno di rinoceronte illegalmente esportato fuori dal paese.

    572
    I corni ritrovati all'aeroporto di OR Tambo a Johannesburg

    Si ritiene che il sequestro di 36 corni e frammenti di corno, del valore di circa 1,3 milioni di dollari (1 milione di sterline), rappresenti uno dei più grandi sequestrati nel paese degli ultimi anni.

    I funzionari delle dogane dell’aeroporto OR Tambo di Johannesburg, affermano di aver compiuto l’operazione con il fondamentale aiuto di Lizzy, un cane detector. I corni di rinoceronte il cui destino era quello di arrivare a Dubai, sono stati scoperti giovedì in aeroporto. I funzionari doganali del South African Revenue Service (SARS), hanno sequestrato il carico del corno di rinoceronte grazie al buon fiuto del cane Lizzy.

    Lizzy, il cane che ha trovato i 36 corni di rinoceronte

    Secondo una dichiarazione ufficiale del SARS, Lizzy ha scoperto i 36 pezzi di corno di rinoceronte in un contenitore etichettato con la dicitura “oggetti decorativi”. Di conseguenza, i funzionari delle dogane hanno aperto gli otto scatoloni uniti tra loro con il pluriball, il  materiale da imballaggio. Gli oggetti illegali erano accuratamente nascosti sotto i fogli di compensato fine, in quattro delle otto scatole. Le altre scatole erano piene di tappetini e oggetti decorativi.

    Nonostante gli sforzi concertati per combatterlo, il bracconaggio rimane  ancora un problema persistente in Sudafrica. Tra il 2007 e il 2014, il bracconaggio del rinoceronte è aumentato di circa il 9.000% e più di 1.000 rinoceronti continuano ad essere uccisi nel paese ogni anno.

    Per esportare i corni al di fuori del paese e spesso su mercati redditizi come quelli dell’Asia, i bracconieri di solito li contrabbandano uno alla volta, o li rompono in blocchi più piccoli mescolandoli con il pellet.

    A volte il corno è macinato in polvere, in modo che possa essere usato nelle medicine tradizionali in Cina e in Vietnam. SARS dice che cani come Lizzy sono parte integrante di un progetto nazionale per combattere il contrabbando.

    LASCIA UN COMMENTO