Le balene influenzano e cambiano il clima terrestre in positivo – Video

152

 

Possono le sole balene influenzare l’intero clima terrestre? Pare proprio di si.

whale-breach2-w600

Ebbene, con l’evolversi delle conoscenze scientifiche e con recenti studi sui sistemi ecologici marini si sono scoperti risvolti sull’utilità  delle balene assolutamente inattesi ed inediti.

Ad esempio che esse influenzano notevolmente il clima terrestre.
La base teorica a supporto di questa apparentemente incredibile ipotesi si chiama “Cascata Trofica” cioè, per dirla più semplicemente, l’effetto domino che parte dall’alto fino al basso di una catena alimentare, qualora una specie ai vertici di una  stessa catenasi si riducesse drasticamente di numero o si estinguesse.
Per dirla ancora meglio, ragionando per assurdo, poniamoci una domanda: cosa accadrebbe se le balene non ci fossero più?

Se sparissero a risentirne sarebbero proprio i loro alimenti principali: il plankton, il krill e i piccoli pesci,  che sono la base alimentare di moltissime altre specie marine, ma che, inoltre, sono fondamentali per il clima terrestre. Sarebbe logico pensare che venendo a mancare i loro principali predatori (le balene) essi iniziassero a riprodursi in maniera incontrollata, ma è il contrario che avviene nella realtà dei fatti.
Le balene, quindi,  non solo si nutrono di plankton, ma lo tengono in vita, lo aiutano nella riproduzione e il beneficio ricade su tutto l’ambiente terrestre.
Questi cetacei infatti spostano con i loro movimenti verticali nella colonna d’acqua oceanica, incredibili quantità di fitoplancton (il plancton vegetale).
Il fitoplancton che così riesce a riprodursi ed effettuare la fotosintesi nella zona eufotica ( cioè quella dove la luce riesce a penetrare) assorbe anidride carbonica, portandola nei fondali marini una volta morto.

Questi movimenti in verticale spostano la stessa quantità d’acqua che insieme muovono vento, maree e onde.

Blue-Whale-size-discovery

Più balene, più fitoplancton, e più fitoplancton e meno anidride carbonica nell’aria. In questo video sottotitolato in italiano, la faccenda è spiegata in modo semplice ma assolutamente esaustivo.

Vanno ricordati alcuni atroci dati e numeri sulla caccia alla balena.

Ognuno tragga le sue conclusioni.

Le balene hanno subito una caccia indiscriminata che ne ha cancellato quasi 3 milioni di esemplari in un secolo.

Di questi quasi tre milioni:276.442 nelle acque dell’Oceano Atlantico settentrionale; 563.696 in quelle del nord Pacifico; 2.053.956 nell’emisfero australe.

Video:

WTs”]

di Luisa Chiodi

LASCIA UN COMMENTO