LADRI ENTRANO PER RUBARE MA IL CANE LI MORDE

143

Quando hanno
spaccato il vetro della porta-finestra per tentare il furto in un’abitazione,
di sicuro non pensavano di trovarsi di fronte un cane da mezzo quintale di
stazza.

NOVI LIGURE
– Una giovane coppia esce di
casa per passare una serata con gli amici. Uno più ladri, hanno pensato di
approfittare della situazione per ripulire l’appartamento ma si sono ritrovati
faccia a faccia con un cane di
razza corsa, che ovviamente non ha gradito la visita inaspettata degli
sconosiuti.
“L’altra notte, quando siamo rientrati a casa – spiega il proprietario di
casa – abbiamo subito notato che la
portafinestra che dà sul balcone era stata sfondata. Tutto intorno, oltre ai
pezzi di vetro, grandi macchie di sangue. All’inizio abbiamo pensato che
i ladri si fossero feriti, oppure che avessero fatto del male al nostro cane.
Invece era esattamente il contrario!”
Tiger, questo il nome del cucciolotto
da 50 chilogrammi, sulla bocca aveva ancora il sangue dei malcapitati topi
d’appartamento: evidentemente li aveva cacciati a forza di morsi.
“Dalla casa non è stato portato via nulla, anche se il danno agli infissi
è ingente”, dice il proprietario.Anche i vicini, nel corso della notte, hanno sentito i rumori della zuffa.
“Abbiamo sentito ringhiare e abbaiare forte – dicono – ma pensavamo che ci
fossero i proprietari in casa e non ci siamo preoccupati”, dicono.

Tiger è
descritto da chi lo conosce come un cane estremamente docile. “Ma anche il più timido dei cani può reagire
con violenza se qualcuno irrompe nel suo territorio con modalità
anomale, come in questo caso”, spiega la veterinaria Dott.ssa Paola Cavanna.I carabinieri sono intervenuti per raccogliere campioni del materiale ematico
che sarà inviato ai laboratori del Ris di Parma per l’analisi del dna.

E’ possibile quindi che il ladro venga identificato al più presto.

 

LASCIA UN COMMENTO