Home Notizie India, riempiono un ananas con un petardo: elefante incinta lo morde e...

India, riempiono un ananas con un petardo: elefante incinta lo morde e gli esplode in bocca

Immagine Facebook di Mohan Krishnan

Un’elefante femmina incinta è morta dopo aver mangiato un ananas riempito con un petardo che le è esploso in bocca. In India qualcuno ha teso una trappola  alla povera elefantessa che le è costata la vita dopo aver patito atroci sofferenze.  

L’agente forestale Mohan Krishnan, ha detto che la futura mamma elefante è morta alcuni giorni dopo l’esplosione. Il tragico episodio è avvenuto nel nord del distretto di Malappuram nel Kerala. 

L’elefante selvatico si era allontanata dalla foresta per cercare foraggio e si è avvicinata ad un villaggio vicino in cerca di cibo, ma qualcuno le ha offerto il frutto manomesso.  

“Si fidava di tutti”, – ha detto Krishnan che ha descritto in dettaglio l’incidente su Facebook. “Quando l’ananas che ha mangiato è esploso, si è ferita gravemente ed è rimasta scioccata. Avrà pensato al piccolo che aveva in grembo e che avrebbe partorito tra 18 o 20 mesi. Era tanto buona” 

L’esplosione ha squarciato la bocca dell’elefante, danneggiando gravemente la lingua e la mascella, lasciandola incapace di poter mangiare qualsiasi cosa. Krishnan, che per primo ha soccorso la creatura ferita, ha detto che l’elefante correva attraverso il villaggio in agonia schivando case e residenti incapace di sbarazzarsi di quel grande dolore. “Questo è il motivo per cui ho detto che era piena di bontà”

E’ entrata nel fiume per morire

Le immagini mostrano l’elefante in piedi nel fiume Velliyar con il suo tronco e la bocca ferita immersi sotto la superficie. “Probabilmente stava cercando di impedire a mosche e insetti di volare nei tagli,” – ha precisato l’agente forestale. I funzionari hanno portato altri due elefanti al fiume nel tentativo di attirarla fuori dall’acqua ma, secondo Krishnan, era venuta al fiume per morire. 

“Penso che avesse un sesto senso, sentiva che stava morendo e non ci ha permesso di fare nulla” – ha scritto. È morta lo scorso mercoledì alle 16 mentre si trovava nel fiume Velliyar. 

Immagine Facebook di Mohan Krishnan

“Ha bisogno di ricevere l’addio che merita – ha detto Krishnan – per questo, l’abbiamo portata all’interno della foresta in un camion. Giaceva lì sulla legna da ardere, nella terra in cui prima giocava ed era cresciuta. Potevo percepire tutta la sua tristezza anche se l’espressione sul suo viso non era visibile a causa delle sue profonde ferite. L’abbiamo cremata in una pira, lì, nella sua terra. Ci siamo inchinati davanti a lei e le abbiamo chiesto scusa per ciò che l’essere umano le ha fatto”, – ha aggiunto l’agente forestale.    

Secondo L’Indian Express tra il 2014-15 e il 2018-19, in India sono morti 510 elefanti vittime di incidenti di folgorazione, ferroviari, bracconaggio e avvelenamento.

 

LASCIA UN COMMENTO