In Ohio c’è un giudice che punisce chi maltratta gli animali a patire le stesse pene

Questo giudice dell'Ohio punisce i maltrattatori imponendo a loro di provare un cucchiaio della loro stessa medicina e la cosa ha funzionato.

1958

Il giudice Michael Cicconetti, di Painsville, Ohio, è un amante degli animali che è diventato famoso per le sentenze originali che impone a chi commette abusi sugli animali. Ha scoperto che il gusto di poter assaggiare la stessa medicina è proprio quello di cui hanno bisogno.

Il suo amore per gli animali è iniziato quando Michael era un ragazzo, con il suo dolce bassotto Herman. Quel cane era il suo migliore amico e segnò l’inizio di un amore che continuerà per tutta la vita. Ora si gode la compagnia di Kasey, il suo bernese.

All’inizio della sua carriera, il giudice ha notato che c’erano molti casi di abusi sugli animali e di negligenza e che molti di questi erano recidivi. Inizialmente, condannava i colpevoli al carcere e al pagamento di una sanzione, ma questo non sembrava risolvere il problema. Così ha escogitato una sorta di punizione che si adattava al tipo di crimine.

Michael Cicconetti deve rispettare i parametri della legge, ma ritiene che un po ‘di disagio e vergogna insegnerà agli autori di abusi sugli animali una lezione giusta ed equa.

Il giudice ritiene che sia necessaria una maggiore educazione sulla cura degli animali e un corso dovrebbe essere un requisito per chiunque tenti di maltrattare o trascurare un animale, qualcosa di simile a quel che succede ai guidatori ubriachi, che spesso devono partecipare a degli incontri formativi. 

Il giudice Michael ha condannato una donna che teneva il suo cane nell’incuria e in condizioni deplorevoli, a trascorrere un’intera giornata nella discarica.

Cicconetti ha detto: – “Voglio che lei vada in una vasta discarica, e vogliono trovare il posto con l’odore più puzzolente, disgustoso e orribile che si possa sentire aprendo un cassonetto, e ordino che lei rimanga lì per otto ore pensando a ciò che hai fatto a quel cane mentre mentre annusa il cattivol odore. Se le viene da vomitare, vomiti. “

In un altro caso, una donna che ha abbandonato 35 cuccioli nella fredda foresta è stata condannata a trascorrere una notte nei boschi, dopo di che ha scontato la reclusione e il pagamento di una sanzione.

Ad un altra persone colpevole di abbandono di animali, il giudice Michael ha detto: “Le piacerebbe se fosse gettato in un parco metropolitano a tarda notte, trascorrendo la notte ad ascoltare i coyote per poi sedersi al freddo senza sapere dove sta andando quando potrà consumare il suo prossimo pasto, senza sapere se è quando sarà salvato? Bene lo proverà.”

Questo giudice presenta le singolari ipotesi una volta che ha ascoltato l’intero caso. È noto che applica questo metodo ad altri delinquenti della legge con grande successo. Dice che funziona, e continuerà con il suo metodo. Oltre a far riflettere i criminali sulle loro azioni, il giudice ha affermato che questo meccanismo aumenta la consapevolezza della gravità del crimine e delle conseguenze. Si aspetta che le persone si rendano conto che l’abuso e l’abbandono sono un crimine e anche coloro che lo assistono dovrebbero chiamare la polizia.

Forse i criminali ci pensano due volte prima di infrangere la legge. In Ohio, abusare di un animale domestico è un crimine serio. Il giudice Michael vorrebbe che venisse resa pubblica l’identità degli autori di abusi sugli animali, così come avviene per i trasgressori sessuali. In questo modo, i vicini che vivono con animali domestici possono essere più cauti qualora  l’abusatore viva nelle vicinanze, inoltre i rifugi potrebbero verificare con più sicurezza la buona fede dei potenziali adottanti.

LASCIA UN COMMENTO