Ha paura che il cervo gli rovini l’orto: uomo prepara una trappola mortale ma viene fermato dalla forestale

Il cervo secondo l'uomo denunciato, avrebbe potuto rovinare l'orto e per questo voleva catturarlo con una trappola infernale.

1681

Trento – La Forestale di Riva del Garda, guidati dal comandante Ezio Berteotti, ha fermato in tempo il piano di un uomo di Ville del Monte, che voleva catturare a tutti i costi un cervo adulto che si aggirava nei boschi attorno al paese. 

Un residente della frazione era da tempo infastidito dal continuo passaggio di un grande esemplare di cervo adulto nei boschi dove l’uomo ha una proprietà e coltiva un orto. Per evitare che l’animale potesse cibarsi nella piccola area coltivata, aveva predisposto attorno alla stessa, alcuni lacci metallici per la cattura del cervo.

Una tecnica del tutto illegale perché destinata a far soffrire molto l’animale catturato, che muore per auto strangolamento nel tentativo di liberarsi. 

La Forestale aveva individuato i lacci ma per avere la certezza che a posizionarli fosse stato il coltivatore, ha cercato di cogliere l’uomo in flagranza di reato. I forestali avevano infatti disattivato i lacci e l’uomo è tornato per riattivarli sperando di intrappolare il cervo ma hanno trovato i forestali ad attenderlo. Per lui, anche se non si tratta di un cacciatore, scatta comunque la denuncia penale per bracconaggio. Ne dovrà rispondere davanti al giudice oltre a pagare una pesante sanzione.

LASCIA UN COMMENTO