Guida a 110 km orari con un cavallo sul pik-up ma per la polizia va tutto bene e lo lascia andare

Si è accesa una polemica per un cavallo trasportato su di un pik-up senza alcuna protezione di sicurezza.

659

In Texas una donna non poteva credere ai suoi occhi: qualcuno stava trasportando un cavallo sul piano di un pik-up che viaggiava a 110 km orari. 

L’episodio inquietante si è verificato sull’autostrada US-59 che passa per Corrigan, in Texas, negli Stati Uniti. Ivy, così si chiama la donna, ha deciso di scattare diverse foto con il suo telefono cellulare nel momento in cui è passata accanto al mezzo e ha visto la situazione spiacevole in cui si trovava l’animale. “I cavalli si spaventano molto facilmente, quel che ho visto è senza dubbio un abuso animale”, – ha detto Ivy. 

La polizia probabilmente allertata da qualcuno, è giunta lungo il tragitto autostradale per fermare l’autista, ma il povero cavallo non è stato liberato dal suo supplizio. L’autista non è stato denunciato né tantomeno sanzionato.  Secondo gli agenti in servizio, infatti,  il proprietario dello sfortunato equide non stava infrangendo alcuna legge. Per la polizia non c’era nulla di illegale per cui dover stoppare il trasporto del cavallo e quindi ha permesso incredibilmente al guidatore di procedere per la sua strada. La polizia inoltre ha annunciato che il cavallo era ben addestrato e in buona salute e non c’era nulla di cui preoccuparsi.

L’autista si è giustificato dicendo che quel giorno non aveva il suo trailer  a disposizione e ha decise di viaggiare in quel modo. Ma nel web si accesa la polemica. Alcuni commenti:
-“Non lo farei con un cane che è molto più piccolo, figuriamoci con un cavallo”. 
-“Non è un metodo sicuro, nessuno può sapere come potrebbe reagire il cavallo per una frenata improvvisa o per un colpo di clacson.”
-” Se passavo per quella strada e vedevo il cavallo in quelle condizioni” – ha detto un lettore –” fermavo il pik-up e mi portato via anche il cavallo.” 

 

LASCIA UN COMMENTO