Gli USA sganceranno 100 bombe sottomarine alle Hawaii: a rischio gli animali del mare

Gli animali marini hanno urgente bisogno di qualcuno che possa parlare per loro!

505

La United States Air Force ha in programma di sganciare 100 bombe, nelle acque a nord di Kauai, alle Hawaii. Questi armamenti sicuramente sconvolgeranno la vita di centinaia di animali marini che popolano la acque di casa Kauai. Se approvato dal Marine Fisheries Service nazionale (NOAA-Pesca), i test dovrebbero iniziare nel settembre 2017 per continuare fino ad agosto del 2022. Il test comporterebbe la detonazione di una varietà di missili e altre armi.

Il test bomba potrebbero causare problemi di suono o di pressione non solo per le balene, ma anche per delfini e altri mammiferi marini. Whitlow Au, il capo scienziato del Programma di Ricerca Mammiferi Marini presso l’Istituto delle Hawaii di Biologia Marina dell’Università delle Hawaii ha detto: “Non avete nemmeno idea di quanto sia grande il danno che questi missili possono provocare negli animali”.

Ma l’Air Force ha dichiarato che proteggerà gli animali marini, cercando di lanciare le bombe sul pelo dell’acqua. L’impatto negativo del rumore nell’oceano su balene e delfini, è stato ben documentato. Balene e delfini si affidano alla loro acustica per navigare attraverso “le strade dell’ oceano”. Questi mammiferi si basano sull’audio per la comunicazione, l’accoppiamento, il foraggiamento, e la migrazione.

L’aggiunta di forti rumori dalle navi, sonar, impianti di perforazione, e di altre fonti umane, può distorcere i messaggi inviati dai mammiferi marini. Gli scienziati ritengono che l’inquinamento acustico impedisce a questi mammiferi di essere in grado di individuare le navi che si avvicinano a reti da pesca, aggiungendo quindi il rischio di finire uccisi. Per questo motivo è già stata avviata una petizione per chiedere che U.S. Air Force che fermi i test bomba sottomarini.

LASCIA UN COMMENTO