Gli orsi pelle e ossa dello zoo indonesiano vivono con i resti di cibo lanciati dai visitatori

Delle riprese video girate da alcuni attivisti indonesiani mostrano degli orsi schelettrici detenuti nello zoo lager di Bandun

314

Un video recente girato da un gruppo di attivisti, mostra uno spettacolo desolante di uno zoo lager in Indonesia. Tuttavia nemmeno la parola lager ferma i visitatori che a tutti i costi vogliono vedere gli animali dal vivo. La gente dalla recinzione lancia del cibo a dei poveri orsi pelle e ossa, talmente stressati che eseguono movimenti stereotipati ondeggiando avanti e indietro con la testa.

I poveri animali vivono in condizioni igienico sanitarie pessime, in una piattaforma di cemento circondata da un acquitrino  puzzolente e formato da acqua putrida e stagnante.

Gli  orsi dello zoo indonesiano di Bandung, probabilmente vivono solo del cibo lanciato dai visitatori tanto che quando vedono qualcuno, gli animali mettono le mani giunte e pregano le persone per avere un po’ di cibo.

ll video è stato registrato da Scorpion Wildlife Monitoring Group, una organizzazione per la difesa degli animali in Indonesia  che controlla lo stato di salute della fauna selvatica negli zoo di tutto il paese. Uno dei membri del team, ha comprato una papaia, poi l’ha rotta per  per lanciarla agli animali affamati e senza più forze, come si vede nel video, i due orsi la divorano.

Gli attivisti di Scorpion hanno detto che il pessimo stato di detenzione degli orsi, si protrae da mesi e mesi e che la direzione dello zoo è stata da loro invitata a prendersi cura degli animali abbandonati a se stessi. Ma da quanto dicono, non c’è stato il minimo cambiamento.

Il gruppo ha monitorato gli orsi e ha supplicato le autorità di intervenire, per più di un anno. Purtroppo le leggi della fauna selvatica in Indonesia sono notoriamente lassiste, tanto da permettere un mercato nero internazionale di animali esotici così come il prosperare di giardini zoologici che sono vere e proprie prigioni di tortura e di morte per gli stenti.

L’anno scorso, ha riferito un attivista, uno degli orsi, aveva così tanta fame che che ha mangiato le sue stesse feci.  I ragazzi di Scorpion stanno informando l’intera comunità per  sensibilizzare le persone sul benessere degli animali in natura, nella speranza che sia proprio una presa di coscienza della collettività a mettere fine allo sfruttamento degli animali.

Nel frattempo è stata lanciata in rete una petizione che ha raggiunto quasi le 300.000 firme e si prefigge di far chiudere il Bandung zoo in Indonesia, una volta per sempre.

LASCIA UN COMMENTO