Gli americani hanno festeggiato “il giorno del ringraziamento”:i tacchini non ringraziano

Sono 40 milioni i tacchini che sono stati uccisi per il giorno del ringraziamento di ieri. Una carneficina che dovrebbe far riflettere.

117

Il giorno del Ringraziamento, o Thanksgiving Day, è la festa popolare che negli Stati Uniti d’America si celebra il quarto giovedì di novembre ed è dedicata alla gratitudine verso Dio per il raccolto e per quanto ricevuto durante l’anno trascorso. Il giorno del ringraziamento è una festa di origine religiosa ma nello sterminio di 40 milioni di creature c’è ben poco di ecclesiastico.

Il tacchino ripieno è una pietanza a base di carne molto in uso negli USA ed è spesso il fulcro delle celebrazioni del Ringraziamento. Ciò che accade prima che i tacchini raggiungano i negozi e le tavole da pranzo, tuttavia, è assolutamente terrificante. Felice Ringraziamento? Non per i tacchini!

La maggior parte dei tacchini viene allevata in aziende agricole dove vivono ammassati insieme in capannoni angusti. In questi lager ogni uccello ha solo pochi centimetri di spazio e su quelli dovrà vivere fino a che morte non lo liberi.

Vivere in condizioni sovraffollate crea un’enorme quantità di stress per i tacchini e questo fatto li porta a beccarsi oppure a combattimenti tra animali. Per impedire loro di ferirsi o uccidersi a vicenda, i contadini tagliano le estremità dei loro becchi e delle loro zampe.Non vengono usati anestetici. Per alcuni tacchini è così doloroso mangiare con i loro becchi mutilati che moriranno di fame.

Un grosso apporto al commercio dei tacchini è stato dato dagli antibiotici e dall’ingegneria genetica. I tacchini commerciali sono stati modificati per crescere due volte più velocemente, per diventare due volte più grandi, per avere piume bianche e un petto anormalmente grande. Tutti questi cambiamenti hanno causato seri problemi di salute agli animali: polmoni collassati, articolazioni gonfie, piedi storpi e infarti. I tacchini commerciali non sono inoltre in grado di riprodursi naturalmente e vengono quindi vengono inseminati artificialmente.

LEGGI ANCHE:  E' arrivato Babbo Natale per gli animali del rifugio in Iowa: per una volta fuori dalle gabbie

Quando i tacchini hanno 14-18 settimane, sono pronti per il macello. I lavoratori di solito li afferrano per le gambe e li gettano in casse. Le casse vengono quindi impilate sul retro dei camion. In inverno alcuni tacchini congelano a morte e in estate alcuni muoiono di stress da calore. È legale trasportare animali dagli allevamenti  anche per 36 ore senza cibo, acqua o riposo.

 

Nel macello, i tacchini vengono appesi per le zampe su una barra mobile mentre sono completamente coscienti. Nel primo passaggio, le loro teste vengono immerse in un serbatoio elettrificato. Questo serbatoio li immobilizza, ma non rende la maggior parte di loro storditi. Dopo questo tratto, le loro gole sono poste al taglio da una lama meccanicaAlcuni uccelli in questa fase continuano a essere ancora coscienti. Il prossimo passo sulla catena di montaggio è il serbatoio di scottatura. I tacchini sono immersi in acqua bollente per rimuovere le loro piume e a questo punto hanno finito di patire. C’è ancora qualcosa per cui essere grati?

LASCIA UN COMMENTO