Elefante in mezzo al traffico di Scampia e controlli al circo di Francia

Tre giorni fa i napoletani pensavano di aver visto un miraggio. Tra Scampia e Secondigliano nel bezzo dell'incrocio di una strada trafficata, c’era un elefante.

1309

Un elefante che passeggia a Scampia? Ebbene si, queste sono le trovate tutte “nature” del circo di Francia.

Il pachiderma è stato portato in un luogo che poco assomiglia al Sudafrica, denso di polveri sottili rimbombi di motori e auto che sfrecciano.Ad accompagnare l’elefante, sono stati i circensi del circo di Francia. Il video de Il Mattino riprende l’anomala situazione:

Il domatore ha giustificato l’uscita del pachiderma dicendo che quello era un modo per rilassare e distrarre l’animale dai botti di capodanno che in questi giorni lo  hanno tanto traumatizzato.

Posto che se rimaneva in Africa i famigerati botti il malcapitato elefante non li avrebbe mai uditi, ahinoi il pachiderma si è dovuto accontentare di quella strisciolina di erba secca in mezzo allo spartitraffico del centro di Scampia.

La strana situazione comunque, ha fatto scattare una serie di segnalazioni che hanno poi portato polizia e ufficiali dell’Asl ad effettuare dei controlli ma tutto è passato come regolare e il circo lascerà piantati i suoi tendoni a Scampia fino al 22 Gennaio.

LASCIA UN COMMENTO