Elefante indiano detto Laden è morto di crepacuore dopo essere stato catturato e legato

La sua colpa è quella di essere caduto da un dirupo e di aver ucciso involontariamente 5 persone sotto il suo peso.

694

Secondo la gente del villaggio di Guwahaiti, l’elefante è stato accusato di aver fatto una strage di persone e per questo è stato marchiato con un nome di poco rispetto: Laden, come Osama bin Laden. L’elefante è morto in cattività dopo che cadendo da un precipizio ha ucciso involontariamente cinque abitanti di un villaggio in India.

Il pachiderma è morto domenica mattina nel Parco nazionale degli Orang di Assam, dove i funzionari avevano pianificato di insegnargli a pattugliare i parchi naturali e i santuari dello Stato.

“L’animale si stava comportando normalmente. Tuttavia, è stato tenuto con le gambe legate in modo da non poter sfuggire ”, – ha detto ai giornali un ranger del parco, che ha chiesto di rimanere anonimo.

L’elefante era stato sottoposto alla dura pratica del Phajaan

Legato e trasferito in quello che è conosciuto come il kraal ossia la “gabbia di schiacciamento”. Qui solitamente gli elefanti sono legati in modo da impedire ogni movimento. Una volta immobile, inizia il processo di Phajaan, usando metodi di tortura e abusi più disparati: dalle bruciature alle bastonate con percosse di ogni tipo. Questa vile manifestazione di disumanità può durare da pochi giorni a poche settimane, portando alla fine alla docile sottomissione di un elefante.

Per questo motivo anche se se i funzionari hanno parlato di morte non chiara, è probabile che semplicemente Laden abituato alla libertà da più di 30 anni, non abbia retto a tanta sofferenza ed è morto di crepacuore.

I funzionari del governo hanno inviato una squadra di veterinari per eseguire un’autopsia. Gli elefanti migrano frequentemente a Goalpara, provocando molti incontri fatali con le persone a causa della deforestazione dilagante. In passato molti elefanti sono stati avvelenati o colpiti dalla gente del posto, mentre altri sono morti su recinti elettrici o lungo le ferrovie che attraversano le rotte migratorie.

LASCIA UN COMMENTO