E’ morta la cucciola di lamantino detenuta all’Acquario di Genova: è il secondo lamantino morto dal 2019

Troppo tardi qualsiasi azione di recupero per il cucciolo di lamantino che è stato male fin da quando è nato

9301

Genova- Aveva solo un mese di vita il lamantino femmina nata all’Acquario di Genova, morta ieri nella stessa struttura.
La causa della morte, fanno sapere dall’Acquario, è una grave malformazione cerebrale neonatale riscontrata nella necroscopia svolta dallo staff medico veterinario della struttura e dagli esperti dell’Istituto Zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta e del Centro di Referenza Nazionale per le Indagini Diagnostiche sui Mammiferi marini.

Si tratta del secondo piccolo di lamantino morto nell’Acquario del 2019 e riprodotto in cattività. Per la seconda volta una madre piangerà la propria creatura e rimarrà da sola nello spazio sconfortante di una vasca, prigioniera a vita. 

Il lamantino, è un mammifero acquatico delicato la cui sopravvivenza è garantita  dall’habitat in cui vive. In natura infatti, vive nella fascia tropicale e sub-tropicale, nelle vicinanze di lagune e grandi estuari. In particolare, il lamantino delle Antille vive in ambienti fluviali e costieri nella zona tropicale e sub tropicale dalle Bahamas al Brasile, inclusi il Mar dei Caraibi e il Golfo del Messico. Un acquario non potrà mai riprodurre nemmeno lontanamente questi luoghi con un equilibrio eco sistemico delicato e complesso. 

LASCIA UN COMMENTO