Home Notizie E’ iniziata la Grindadrap 2020 nelle isole Faroe: massacrati 35 delfini e...

E’ iniziata la Grindadrap 2020 nelle isole Faroe: massacrati 35 delfini e 252 balene pilota

“Nonostante una pandemia globale, gli psicopatici assetati di sangue nelle Isole Faroe  danesi, continuano le loro spietate e folli uccisioni di serie” – scrive il Capitano Paul Watsan attivista e ambientalista canadese, fondatore e presidente di Sea Shepherd Conservation Society, l’organizzazione dedita alla difesa e alla conservazione delle risorse e della fauna marina.
252 innocenti balene pilota e 35 delfini, sono stati massacrati ieri sera a Hvalba dopo che sono stati trovati imprigionati dalle reti di catture nelle anse al largo di Sandvik.

Questo è il primo massacro di Grindadrap del 2020

“Con il mondo sull’orlo del crollo ecologico, mentre si cerca di combattere una pandemia globale e affrontare un futuro incerto a causa di cambiamenti climatici imprevedibili, gli ignoranti e gli arroganti in questo territorio danese non permettono alle realtà ecologiche di rovinare la loro bruttissima ossessione di sadismo omicida verso gli animali” – ha detto il capitano.

Durante la caccia, i balenieri colpiscono e uccidono indiscriminatamente anche neonati e femmine incinte. Il massacro avviene accerchiando e spingendo i cetacei con le barche all’interno della baia e costringendo gli animali a spiaggiarsi. Una vigliaccata che miete centinaia di vittime.

Una volta che le balene sono arenate, ansimanti e terrorizzate, i cacciatori pugnalano gli animali nelle spine, recidendo il loro midollo spinale e il maggior apporto di sangue al cervello. Le balene che potrebbero potenzialmente fuggire in acqua, vengono agganciate nelle loro branchie e trascinate sulla spiaggia, rendendole indifese mentre le grida delle loro famiglie si alzano intorno a loro.

L’ acqua si tinge di morte l’ intera baia si riempie di sangue, sangue di poveri animali innocenti.

 

LASCIA UN COMMENTO