Due cacciatori vanno in Ungheria per la caccia grossa ma uno inciampa e uccide l’altro

Tragedia tra due cacciatori trentini in Ungheria: inciampa su una torretta e accidentalmente uccide il compagno di caccia.

1300

M.C., di 48 anni e il compagno di caccia di 60 anni, qualche giorno fa, erano partiti alla volta dell’Ungheria, dove non c’è controllo e si può cacciare senza limite numerico e di specie. I due cacciatori residenti a Lavarone , nel Trentino, una volta giunti nei boschi della provincia di Györ, si sono incamminati verso una altana ma uno dei due, il 60enne, non ha visto bene il primo piolo e quando è inciampato ha fatto partire accidentalmente uno sparo dritto dal suo fucile in direzione del petto del compagno, uccidendo M.C. sul colpo.

La tragedia è’ accaduta sabato sera poco prima delle 20.00 tra Bakonysàrkàny e Aska, a nord del lago Balaton. Dopo l’incidente, l’uomo che ha sparato è stato fermato e arrestato dalle forze dell’ordine con l’accusa di omicidio.

LASCIA UN COMMENTO