Dopo 44 anni, il Wyioming autorizza la caccia a ben 22 orsi Grizzly

Mercoledì il governo Trump, ha approvato nel Wyoming la sua prima caccia all'orso grizzly dopo 44 anni.

37

I commissari della fauna selvatica dello Stato hanno votato all’unanimità la triste proposta.

Il commissario Mike Schmid ha elogiato il Wyoming Game and Fish Department per il suo lavoro di stesura del piano di gestione. “Stanno gestendo bene questi animali, quindi voglio solo dire grazie ragazzi per questo”.

Le regole della caccia consentiranno di uccidere fino a 22 orsi grizzly in un’ampia area a est e a sud dei parchi nazionali di Yellowstone e Grand Teton. La caccia di questo autunno sarà la prima nei 48 Stati dal 1991, da quando si è verificata l’ultima caccia del Montana. Gli orsi nell’ecosistema dello Yellowstone, non sono stati cacciati dal 1974.

Il via agli spari, avverrà nonostante lo stato abbia ricevuto più di 125.000 mail di protesta da persone che si opponevano alla degli orsi e solo un anno dopo che i grizzly  nell’ecosistema  dello Yellowstone, sono stati rimossi dall’elenco delle specie minacciate di estinzione. Ma ora solo un anno dopo sono considerati inverosimilmente in eccesso.

“E ‘così inquietante che il Wyoming pensi che siano più preziosi da morti che da vivi,” ha detto Noah Greenwald,  direttore presso il Center for Biological Diversity in una dichiarazione facendo riferimento agli orsi del parco come tesori nazionali. “Gli orsi grizzly hanno appena iniziato a riprendersi e la caccia potrebbe sabotare quel processo cruciale. La gente ama questi orsi e non vuole vederli uccisi solo perchè qualcuno possa mettere un trofeo sul muro “.

Tragicamente, ora per soli 602 dollari, i cacciatori nel Wyoming possono ottenere una licenza per cacciare e uccidere un orso grizzly. E tragicamente, la regione dei tre stati ospita solo 700 grizzly. Mentre il numero è salito da 136 quando sono stati elencati come specie minacciata nel 1975, ridurre la popolazione con la caccia e ucciderli non è solo inaccettabile, è una barbaro.

LASCIA UN COMMENTO