Home Notizie Chiude dopo 60 anni un allevamento di visoni a Modena: le pellicce...

Chiude dopo 60 anni un allevamento di visoni a Modena: le pellicce non si vendono più

L'allevamento non ha più richieste di pelli di visoni, per l'allevatore ormai è un commercio in declino

4382

Modena- Solo tre anni fa gli attivisti di Essere Animali, con un blitz, si erano incatenati sui tetti dei capanni l’allevamento a Fossoli, in provincia di Modena. Si trattava di una potente azione di protesta per portare alla luce le sofferenze dei visoni nelle gabbie e per impedire la loro uccisione nelle camere a gas.

Ora dopo 60 anni di attività, il noto allevamento di visoni, ha finalmente chiuso i battenti. La decisione è stata presa a causa della crisi economica, come confermato dall’allevatore: a quanto pare, infatti, il mercato della pellicceria non è più florido come un tempo ed è sempre più difficile allevare una specie alloctona come quella del visone, senza contare i forti rischi ambientali in caso di fuga di esemplari o liberazione di animali.

L’associazione Essere Animali, esulta –“Un’ottima notizia per la nostra campagna per l’abolizione degli allevamenti di animali da pelliccia”.

Secondo le stime dell’associazione, sarebbero stati abbattuti solo nell’allevamento di Fossoli di Carpi oltre quattromila esemplari all’anno ma in Italia sono ancora attivi circa venti allevamenti di visoni, per una produzione annua di 160.000 pelli. Già 12 paesi dell’Unione Europea li hanno vietati, alcuni anche con produzioni molto più ampie di quella italiana.

Da anni ci battiamo per l’abolizione di questa pratica crudele e in occasione delle scorse elezioni abbiamo contattato i partiti politici chiedendo di sottoscrivere un impegno a vietare gli allevamenti di animali da pelliccia. Hanno risposto positivamente all’appello Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Partito Democratico, Liberi e Uguali e Fratelli d’Italia.

Ora è necessario che gli impegni siano mantenuti e che anche in Italia sia introdotto un divieto che porti alla chiusura di tutte le altre strutture. Per questo torneremo a breve a farci sentire. La campagna non si ferma fino a quando il divieto non sarà legge!

Designer di fama mondiale come Jean Paul Gaultiier Gucci, Versace, Galliano, Armani, Ralph Lauren, Michael Kors, Vivienne Westwood, hanno già detto stop alle pellicce nelle loro collezioni poiché il futuro della moda è decisamente senza crudeltà. 

LASCIA UN COMMENTO