Blitz al circo Nelly Orfei a Giugliano: sequestro di tutti gli animali e multa di 110.000 euro

242506

Napoli – Blitz alle prime ore dell’alba di ieri all circo Nelly Orfei presso un’ area verde di Giugliano in Campania. La Polizia Giudiziaria ha effettuato un controllo presso il Circo Nelly Orfei congiuntamente con le Guardie Zoofile del Nucleo Investigativo di Aversa (CE) coordinate dal Responsabile del Servizio di Vigilanza Saverio Mazzarella e Guardia di Finanza.

Il controllo è avvenuto dopo le numerose segnalazioni dei cittadini e degli animalisti, che si sono accorti della grande sofferenza e del patimento animali. Quando il gruppo investigativo è giunto sul luogo ha dovuto subire anche l’attacco dei circernsi che hanno iniziato ad insultare e ad urlare e ad aggredire i pubblici ufficiali. I cittadini da tempo segnalavano all’ interno di quell’ inferno condizioni di detenzione ed igienico-sanitarie precarie. Inoltre nei giorni scorsi ci sono stati diversi presidi effettuati dagli animalisti di fronte Circo che e hanno monitorato le orrende condizioni di detenzione di quei poveri animali.

Le Guardie Zoofile, hanno fatto irruzione, nelle prime ore del mattino di ieri, all’interno dei recinti dove erano gli animali utilizzati per gli spettacoli. La scena che si è presentata agli occhi degli agenti è stata orribile.

Sono stati rilevati degli illeciti molto gravi fotografati e filmati:

Gli abbeveratoi non contenevano acqua fresca e abbondante bensì acqua putrida e maleodorante.

acqua-putridaFrutta e verdura messa a disposizione degli animali, era marcia e sparsa al suolo mescolata a fango ed escrementi.

cibo-orfei-animali

i cavi elettrici si presentavano con guaine di protezione danneggiata in più punti, malgrado ciò attraversavano il terreno con acqua e fango mettendo in serio pericolo la vita degli animali e delle persone.

polizia-zoofila-gugliano

E’ stata riscontrata in un recinto la presenza di un primate della specie Babbuino africano. L’animale veniva lasciato in uno stato di sofferenza indecente e inenarrabile.

babbuino-prolasso

Il babbuino indossava una cintura particolarmente stretta intorno alla vita e presentava prolassi emorroidali in avanzato stato di gravità. All’interno del catino c’era poca acqua e sporca.

babbuino-orfei

Durante il controllo tutti gli Agenti sono stati praticamente accerchiati da una quarantina di circensi che hanno messo le mani addosso alla polizia giudiziaria che si è vista attaccata con spintoni e lanci di oggetti .

Nei registri C.I.T.E.S. del Circo Sally Orfei non risultavano registrati alcuni animali detenuti nei recinti fra i quali alcuni esemplari di tigre detenuti con i piccoli in una gabbia stretta, angusta e piena di escrementi, con le zampe anteriori sernza artigli, probabilmente fatti strappare dai circensi.

tigre-gabbia-stretta

Tutti gli animali detenuti in questo lager itinerante, erano denutriti e debilitati. I proprietari del Circo sono stati condotti presso il Comando della Guardia di Finanza di Giugliano dove sono stati identificati e denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord di Aversa (CE) per maltrattamenti e sevizie nei confronti degli animali, oltraggio, minacce e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Gli animali sequestrati comprendono quattro zebre, un elefante, quattro cammelli, quattro buoi, cinque cavalli, sei tigri, un babbuino, una giraffa, un ippopotamo, due struzzi, un emu, quattro pony, due asini, tre lama ed una capra. Tutti sono stati sequestrati.

denutrito

Il circo dovrà pagare una sanzione di 110.000 euro. Il proprietario del circo è stato avvisato sul fatto che non potrà usare gli animali ma lui ha urlato con quanto fiato aveva in gola che continuerà a lavorare con i suoi animali. Le Guardie Zoofile di Aversa (CE) continueranno a mantenere monitorata la situazione.

 

LASCIA UN COMMENTO